Ultimo aggiornamento alle 18:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

EMERGENZA MALTEMPO | Disastro nello Jonio cosentino

ROSSANO Un nubifragio si è abbattuto nella notte sulla costa ionica cosentina nella zona di Rossano. La pioggia, caduta sino all’alba, ha provocato l’allagamento di case e strade, trascinando le au…

Pubblicato il: 12/08/2015 – 8:50
EMERGENZA MALTEMPO | Disastro nello Jonio cosentino

ROSSANO Un nubifragio si è abbattuto nella notte sulla costa ionica cosentina nella zona di Rossano. La pioggia, caduta sino all’alba, ha provocato l’allagamento di case e strade, trascinando le auto in sosta e facendole ammassare nella zona del lungomare Sant’Angelo. Al momento non si segnalano danni alle persone ma quelli alle cose sono ingenti. Gli ospiti di un campeggio sono stati evacuati. Una strada del centro storico è crollata. E dopo una breve pausa ha ripreso a piovere.

 

rossano1

 

Nella zona, sin dall’alba, sono al lavoro i vigili del fuoco, tutte le forze dell’ordine e tecnici del Comune e della Protezione civile. Numerose le telefonate ai centralini dei vigili del fuoco e di polizia e carabinieri. Molti, in particolare sul lungomare e in alcune contrade di Rossano, sono impossibilitati ad uscire di casa a causa dell’acqua alta. Gli agenti di una volante del Commissariato di Rossano della polizia hanno tratto in salvo una quarantina di persone, tra le quali molti bambini, rimaste intrappolate all’interno di un hotel dopo il nubifragio caduto su Rossano. La volante e’ poi rimasta impantanata nel fango e nell’acqua. Altri equipaggi della polizia hanno evacuato alcune abitazioni vicine all’hotel e tratto in salvo persone e bambini rimasti intrappolati in un villaggio turistico.

 

rossano2

 

Il nubifragio che si è abbattuto sulla costa ionica cosentina, in particolare nell’area di Rossano e Cassano, ha anche provocato anche diversi allagamenti sulla strada statale 106 creando qualche disagio alla circolazione. Sul posto stanno lavorando le squadre dell’Anas, i vigili del fuoco e la polizia stradale per la gestione della viabilità e per gli interventi urgenti di ripristino della circolazione stradale.

Circolazione sospesa dalle 8 di questa mattina sulla linea Sibari-Crotone per il maltempo che sta interessando la zona. Le abbondanti piogge hanno provocato l’allagamento della stazione di Corigliano e un guasto al sistema di telecomando dei treni nei pressi di Cariati. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana, intervenute sul posto, sono al lavoro per ripristinare le normali condizioni di circolazione. Cancellati interamente o per parte del loro percorso 5 treni regionali e un treno a lunga percorrenza. Attivo un servizio con bus sostitutivi, con inevitabili allungamenti dei tempi di percorrenza dovuti alle forti precipitazioni ancora in atto. È intervenuto anche il governatore Mario Oliverio: «Sono in continuo contatto con la Protezione civile, adesso mi sto recando personalmente sui luoghi colpiti dal nubifragio». 

 

{youtube}ykFYW-XJVEw{/youtube}

 

SENZA CORRENTE 10MILA FAMIGLIE Sono stati attivati due centri di raccolta e accoglienza, insediati nei due palazzetti dello sport di Viale Sant’Angelo e Via Candiano. Enel e Terna hanno comunicato che al momento, attraverso il supporto di ben 20 squadre giunte repentinamente da tutta la Calabria, sono in atto lavori di ripristino della linea elettrica che al momento rimane interrotta per ben 10mila utenze (fonte Enel). L’ufficio comunale della manutenzione sta riattivando il servizio di approvvigionamento idrico, saltato in tutta la Citta’ alle prime luci dell’alba. Allagati i sottopassaggi comunali. Smottamenti diffusi in più parti del centro storico e dello Scalo (aree a monte). Chiusa la strada Provinciale Celadi (Scalo-Centro storico) per frane. La Statale 106 Jonica e la ex Statale 177 Silana di Rossano, sono percorribili solo in casi di necessità ed emergenza. Nella città alta, inoltre, sono state evacuate due famiglie a seguito del crollo di un tratto del muro portante di Via Minnicelli (ex Ss 177) Alcune contrade rimangono isolate, con particolare riferimento a quelle marine di contrada Momena, contrada Fossa, contrada Pantano Martucci, contrada Acqua del Fico, contrada Ciminata. Si registra, inoltre, l’esondazione dei torrenti minori nella zona ovest dello Scalo mentre i torrenti centrali (Citrea, Celadi, Inferno) continuano ad essere costantemente monitorati. Gli interventi, al momento, sono stati concentrati sulle emergenze pubbliche e, dunque, per mettere in sicurezza l’impianto strutturale urbano. A seguire, saranno pianificati i singoli interventi per quartiere.

 

«LE STRADE COME FIUMI» «La situazione è critica», ha detto il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza Marisa Cesario, intervistata telefonicamente da Sky Tg24. «Ci sono strade e sottopassi allagati, sono interessati alcuni villaggi». Numerose squadre di vigili del fuoco «stanno operando per il recupero di persone che si sono rifugiate sui tetti. Continua a piovere per cui è complesso operare», ha spiegato.
Inoltre le persone da soccorrere «non sono concentrate in un’area molto ristretta: abbiamo chiamate che arrivano alle sale operative da più parti. Nessuna notizia di feriti, le persone che stiamo recuperando stanno bene. Non ci sono zone isolate ma è difficile operare perché le strade» non sono percorribili, essendo ancora allagare: «Sono dei fiumi». «Già da ieri si sapeva dell’arrivo di questa perturbazione.
Ovviamente non ci si aspettava a questi livelli», ha concluso il comandante provinciale dei vigili del fuoco.

 

DISAGI A ORIOLO Disagi e criticità si stanno verificando a causa della pioggia anche a Oriolo dove, nei mesi scorsi, si è verificata una frana che ha portato ad evacuare decine di famiglie. Nelle ultime ore sono caduti 54 millimetri di acqua che hanno provocato alcuni smottamenti e lievissimi movimenti franosi nella zona già interessata. L’amministrazione comunale ha già attivato il coc e monitora continuamente i punti critici e ha annullato tutte le manifestazioni previste per oggi e domani anche per solidarietà delle popolazioni di Corigliano e Rossano.

 

ALLAGAMENTI ED EMERGENZA NEL CATANZARESE Strade e scantinati allagati, fogne saltati, rami spezzati: è l’effetto a Simeri Mare del violento temporale che nel corso della notte ha interessato la costa jonica catanzarese. I vigili del fuoco hanno compiuto anche numerosi interventi per portare in salvo automobilisti rimasti bloccati nelle loro vetture ferme sulle strade allagate. A Catanzaro, il temporale ha provocato la rottura di una condotta dell’acquedotto che ha provocato il depositarsi su alcune strade di acqua e pietrisco. Anche in questo caso sono intervenuti i vigili del fuoco.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x