Ultimo aggiornamento alle 22:51
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

In carcere per 'ndrangheta, rimesso in libertà dopo 21 giorni

DOMODOSSOLA Maurizio Monteleone risultava essere «stato fatto picciotto» da una persona che non esiste, e per questo è stato rimesso in libertà, dopo essere rimasto in carcere per 21 giorni. È…

Pubblicato il: 18/02/2016 – 15:13
In carcere per 'ndrangheta, rimesso in libertà dopo 21 giorni

DOMODOSSOLA Maurizio Monteleone risultava essere «stato fatto picciotto» da una persona che non esiste, e per questo è stato rimesso in libertà, dopo essere rimasto in carcere per 21 giorni. È successo a Maurizio Monteleone, 51 anni, residente a Domodossola ma reggino di origini (è nato a Cinquefrondi). L’uomo era finito in carcere nell’ambito dell’operazione “Saggio compagno” avviata dalla Dda di Reggio Calabria, che aveva portato all’arresto di 36 persone. Per lui l’accusa era di associazione per delinquere di stampo mafioso. Rinchiuso prima nel carcere di Verbania, poi a Voghera (Pv), l’uomo è stato rimesso in libertà dopo che è stata annullata l’ordinanza del gip del Tribunale reggino.
«Abbiamo smontato pezzo per pezzo l’ordinanza di custodia cautelare», ha detto Marisa Zariani, l’avvocato di Domodossola che difende Monteleone. L’uomo era stato citato da un pentito. «Abbiamo presentato prove inconfutabili – dice l’avvocato Zariani – dimostrando che nei periodi contestati Monteleone non era neppure in Calabria e che chi lo aveva “reso picciotto” neppure esiste».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x