Ultimo aggiornamento alle 23:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Diamante, presentato l'Osservatorio sociale del Comune

DIAMANTE Un dibattito «ampio, costruttivo e partecipato» su stato sociale, lavoro, sanità e scuola quello che si è sviluppato nel corso dell’iniziativa “Al centro le persone. Il Welfare che vogliam…

Pubblicato il: 09/04/2016 – 17:13
Diamante, presentato l'Osservatorio sociale del Comune

DIAMANTE Un dibattito «ampio, costruttivo e partecipato» su stato sociale, lavoro, sanità e scuola quello che si è sviluppato nel corso dell’iniziativa “Al centro le persone. Il Welfare che vogliamo”, organizzato ieri pomeriggio a Diamante dal circolo Pd “Francesco Principe”. L’incontro si è tenuto nella Galleria Immacolata Concezione, per l’occasione gremita, e le conclusioni sono state affidate a Federica Roccisano, assessore regionale al Welfare, Scuola, Lavoro e Politiche giovanili. Nel corso dell’iniziativa sono inoltre intervenuti: Ernesto Magorno, deputato e segretario regionale del Pd; Raffaele Mauro, direttore generale dell’Asp di Cosenza; Francesca Anna Casella, vicesindaco di Diamante; Luigi Guglielmelli, segretario della federazione provinciale del Pd di Cosenza; Alberto Settembre, segretario del Pd di Diamante. Diversi poi gli gli spunti giunti dai tanti amministratori presenti, come il sindaco di Verbicaro, Francesco Silvestri, diversi rappresentanti dei lavoratori, militanti e cittadini che sono poi intervenuti nel corso del dibattito conlcusivo. I lavori sono stati moderati da Davide Laino, vicesegretario del Pd di Diamante.
«Il circolo Pd di Diamante – si legge in una nota – ha posto al centro del dibattito il suo “Progetto per un Osservatorio sociale nel Comune di Diamante”, illustrato per la prima volta pubblicamente. Per il Pd Diamante l’osservatorio è uno strumento fondamentale e ha un ruolo sostanzialmente duplice: da un lato esso svolge un ruolo consultivo, dall’altro svolge un ruolo propositivo. È proteso a conoscere l’evoluzione dei bisogni e delle risorse della realtà sociale, per cogliere i problemi nel loro emergere e per formulare in merito proposte innovative di intervento». L’organismo dovrà essere formato da «soggetti sociali che operano sul territorio locale (parrocchie, sacerdoti, suore, Caritas, Gruppi parrocchiali, Associazioni di volontariato); soggetti istituzionali (istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado); soggetti socio-sanitari pubblici e privati (medici di base, sociologi, psicologi, assistenti sociali). «L’Osservatorio, inoltre, potrà avvalersi, all’occorrenza, in relazione alla specificità – si legge ancora nella nota – delle tematiche trattate, del contributo dei responsabili delle forze di polizia del territorio. In sintesi – precisa nel documento il Pd di Diamante – si possono individuare almeno cinque funzioni che l’Osservatorio sociale dovrà svolgere nell’ambito delle sue attività istituzionali: la conoscenza della realtà sociale nelle sue articolazioni e nelle sue specificità locali; la mappatura di tutti i servizi offerti dagli enti e dalle organizzazioni che operano nel territorio nell’ambito delle politiche sociali e familiari; la valutazione dell’efficacia degli interventi attivati; l’analisi e l’approfondimento di particolari fenomenologie sociali presenti sul territorio che richiedono interventi mirati; il coordinamento delle attività di ricerca e di documentazione sulle politiche sociali e familiari». Si tratta, secondo i dem di Diamante, «di un ottimo strumento di governo partecipato in grado di mettere al centro l’uomo e i suoi bisogni». Una proposta che, sul piano cittadino, ha trovato un immediato accoglimento da parte del vicesindaco Francesca Anna Casella. «Il progetto – conclude la nota – ha trovato quindi l’attenzione del direttore dellAsp di Cosenza Mauro e dell’assessore regionale Roccisano che ha comunicato che, apprezzandone la validità, ne valuterà nei prossimi giorni i contenuti per le eventuali azioni da svolgere. Ampio come detto il dibattito che ha toccato diversi temi come quello sulla sanità sul quale l’on. Magorno ha sottolineato, tra le altre cose, la costante attenzione, alla luce degli ultimi intendimenti del Governo, verso un superamento della fase commissariale e il ritorno della disponibilità decisionale dei rappresentanti eletti democraticamente dai calabresi».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x