Ultimo aggiornamento alle 19:34
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Gentile apre il forum organizzato dalle Nazioni Unite

ROMA Il sottosegretario Antonio Gentile ha aperto i lavori del Forum organizzato a Roma dall’Agenzia delle Nazioni unite per le Tlc “Plasmare le città in maniera più intelligenti e più sostenibile:…

Pubblicato il: 18/05/2016 – 11:31
Gentile apre il forum organizzato dalle Nazioni Unite

ROMA Il sottosegretario Antonio Gentile ha aperto i lavori del Forum organizzato a Roma dall’Agenzia delle Nazioni unite per le Tlc “Plasmare le città in maniera più intelligenti e più sostenibile: lotta per obiettivi di sviluppo sostenibile”, in corso al Tempio di Adriano, alla presenza del vicesegretario Generale Malcolm Johnson.
Nel corso del suo intervento, il Sottosegretario ha evidenziato il ruolo strategico delle Smart City nel programma del governo: «In Italia le città intelligenti possono diventare non solo uno strumento per la digitalizzazione del Paese, ma anche un importante volano per valorizzare la ripresa in atto e rafforzare il ruolo di leader industriale dell’Italia in Europa».
In particolare, il sottosegretario ha evidenziato il ruolo attivo che il ministero dello Sviluppo economico sta svolgendo in questo settore mettendo in evidenza che «anche grazie all’istituzione di una task force dedicata presso il Mise, abbiamo dato vita a un approccio integrato delle diverse linee che il ministero ha a disposizione in materia di Smart City: politica industriale, energia, reti di telecomunicazione, incentivi. Ciò è valso a tradurre in strategie e provvedimenti concreti quanto avevamo contribuito a definire all’interno della Dichiarazione di Venezia per l’Europa digitale del 1° luglio 2014. Il Mise ha messo a disposizione 65 milioni per passare alla fase operativa dei progetti che – ha spiegato il sottosegretario – saranno in grado di promuovere processi cooperativi, oltre che competitivi, tra grandi corporation e realtà minori ma dinamiche: ciò contribuirà non solo a rafforzare lo scenario di “innovazione aperta”, ma anche a rendere il Paese attrattivo per le attività di ricerca, sviluppo, industrializzazione di aziende italiane e internazionali, facendo dell’Italia una vera e propria Smarter Nation».
Nel corso dell’intervento il sottosegretario Gentile ha inoltre sottolineato il ruolo propulsivo e la visione strategica dimostrati dalle Città metropolitane come Reggio Calabria, chiamate a partecipare attivamente alle misure messe in campo dal Mise con progetti volti a promuovere quartieri-laboratorio innovativi all’interno delle Aree Metropolitane. I progetti per i quali si prevede una dotazione iniziale di 50 milioni di euro a valere sul fondo crescita sostenibile, coinvolgeranno anche aziende e sistema di ricerca. «Le Smart city – dice il Sottosegretario – possono essere un importante strumento per colmare il divario tra nord e sud, per rispondere adeguatamente ai sempre più crescenti fabbisogni di innovazione, per migliorare la qualità della vita dei cittadini e per aumentare la competitività delle imprese».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x