Ultimo aggiornamento alle 23:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Altro caso sospetto ai Riuniti, donna muore dopo parto

REGGIO CALABRIA Una donna di 43 anni è morta ieri nell’ospedale di Reggio Calabria a causa di complicazioni avvenute in seguito a un parto cesareo gemellare. La neomamma, Mirella Lombardo, è decedu…

Pubblicato il: 16/06/2016 – 11:32
Altro caso sospetto ai Riuniti, donna muore dopo parto

REGGIO CALABRIA Una donna di 43 anni è morta ieri nell’ospedale di Reggio Calabria a causa di complicazioni avvenute in seguito a un parto cesareo gemellare. La neomamma, Mirella Lombardo, è deceduta nel reparto Rianimazione dopo essere stata operata d’urgenza a causa di una vasta emorragia, riscontrata diversi giorni dopo il parto. Il decesso della donna è stato confermato dal direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera, Italia Rosa Albanese. «Al momento – ha spiegato – stiamo raccogliendo tutte le informazioni del caso». La Procura di Reggio, intanto, ha aperto un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità e fare luce su un nuovo possibile caso di malasanità ai Riuniti. Il pm di turno ha già disposto l’autopsia, che dovrebbe essere effettuata domani.
La donna aveva dato alla luce i suoi due bimbi nel reparto di Ginecologia e ostetricia, di recente finito al centro delle cronache in seguito all’inchiesta “Mala sanitas”, che ha portato all’arresto e alla sospensione di diversi medici dell’ospedale accusati di falsificare le cartelle cliniche per coprire gli errori avvenuti in sala operatoria.

IL PARTO E LE COMPLICAZIONI La donna, originaria della Piana di Gioia Tauro, è stata ricoverata il 3 giugno scorso. Dopo il parto cesareo e una degenza di cinque/sei giorni, era tornata a casa con i suoi due bambini. Poco tempo dopo, avrebbe accusato dei forti dolori che l’avrebbero convinta a svolgere altri accertamenti nello stesso ospedale dove era avvenuto il parto. In seguito a un consulto medico, la 43enne avrebbe deciso di non essere ricoverata. La situazione è precipitata il 12 giugno, quando la donna è stata riportata ai Riuniti in ambulanza e operata d’urgenza per rimuovere una diffusa emorragia. A intervento ultimato, è stata trasferita nel reparto Rianimazione, dove è morta la notte scorsa.

Pietro Bellantoni
p.bellantoni@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x