Ultimo aggiornamento alle 22:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 6 minuti
Cambia colore:
 

Cosenza, Occhiuto ufficializza la giunta: Santelli vicesindaco

COSENZA Mario Occhiuto è arrivato a Palazzo dei Bruzi dopo le 15 – dopo essere stato in Procura per oltre tre ore, sentito come persona informata sui fatti nell’inchiesta sulle “ditte amiche” – e h…

Pubblicato il: 28/06/2016 – 15:01
Cosenza, Occhiuto ufficializza la giunta: Santelli vicesindaco

COSENZA Mario Occhiuto è arrivato a Palazzo dei Bruzi dopo le 15 – dopo essere stato in Procura per oltre tre ore, sentito come persona informata sui fatti nell’inchiesta sulle “ditte amiche” – e ha subito stretto la mano alla sua squadra che ha presentato ufficialmente. Il sindaco di Cosenza ha nominato la nuova giunta confermando i rumors diffusi nei giorni scorsi e che vedono nomi inaspettati, da Padre Fedele – il frate ultrà accusato di violenza sessuale ai danni di una suora ma assolto in via definitiva – a Matilde Spadafora Lanzino, la mamma della giovane Roberta la studentessa violentata e uccisa nel 1988. Al frate, «ambasciatore degli invisibili e degli ultimi», va la delega al Contrasto alla povertà e al disagio sociale; a Matilde Spadafora Lanzino l’assessorato alla Scuola e alle Pari Opportunità, Educazione sentimentale. Vittorio Sgarbi – come annunciato in campagna elettorale – sarà assessore al Centro storico; Luciano Vigna – ex vicesindaco nella precedente consiliatura – avrà la delega al Bilancio come in passato. Rosaria Succurro e Carmine Vizza riconfermati rispettivamente assessore alla Comunicazione, Turismo e Grandi eventi e all’Ambiente. New entry Francesco Caruso che avrà la delega alla Riqualificazione urbana ed Emergenza casa; Loredana Pastore sarà assessore alle Attività economiche e produttive. E dulcis in fundo vicesindaco e assessore sarà la deputata di Forza Italia Jole Santelli, già sottosegretario al Lavoro. La coordinatrice regionale di Fi – che è stata accanto al sindaco in tutta la campagna elettorale e anche nel periodo successivo alla sfiducia – avrà la delega alle Relazioni istituzionali con l’Ue, coordinamento e gestione dei fondi europei.
Il sindaco ha tenuto per sé le deleghe all’Urbanistica, alla Cultura e all’Innovazione.

giunta 2
(Il primo scatto della nuova giunta di Cosenza al lavoro)

«CONTINUITÀ ED EFFICIENZA» Il primo cittadino riconfermerà come suo capo di Gabinetto Carmine Potestio, ma l’ufficialità arriverà nei prossimi giorni. Occhiuto ha espresso parole di gratitudine per la sua squadra: «Ringrazio gli assessori presenti per avermi dato la loro disponibilità. Abbiamo una grande responsabilità. Questa giunta è il risultato dei segnali che ho colto. C’è l’esigenza di parlare con le persone che soffrono, di attenzionare le situazioni problematiche. I criteri sono anche quelli della continuità del lavoro e dell’efficienza dei servizi». «Una giunta – ha aggiunto Occhiuto – più aperta al sociale, che rispetti il segnale che ci è arrivato dalla città e composta da persone nuove alla politica, e che sarà da raccordo con l’attività amministrativa».
«Una giunta molto umana. L’unica che poteva nascere da questa campagna elettorale», ha detto, da parte sua, Jole Santelli. «Penso abbia fatto bene il sindaco – ha aggiunto la deputata – a dare questo tipo di risposta alla città. Una città che ha battuto i muri del pregiudizio e gli steccati politici e che ora ha bisogno di una giunta umana che lavori per migliorarla. Il mio impegno sarà massimo».
«Questa nomina mi onora – ha detto l’assessore Spadafora – e mi carica di responsabilità. Continuerò il mio impegno con i ragazzi e sono certa di poter far tanto con il supporto di tutta la squadra, che mi sembra ben coordinata».
«I cittadini mi hanno votato in maniera consistente – aggiunge Occhiuto – e questo voto mi carica di nuove e più grosse responsabilità. E, dunque, è necessario ricominciare dall’ascolto delle esigenze delle categorie più svantaggiate. Questi bisogni saranno al centro dell’azione amministrativa ancor più che in passato, perché le povertà aumentano e così i disagi. Così come andranno meglio centrati gli obiettivi che riguardano la scuola». Ecco perché la scelta di Padre Fedele – che «certamente non è una mossa pubblicitaria, la campagna elettorale è finita» – e di Matilde Spadafora Lanzino, persone abituate all’ascolto e alla condivisione dei disagi. «Troppa gente – spiega ancora il sindaco – soffre e bisogna far presto, con l’aiuto di esperti ed attivando il mondo dell’associazionismo».

«I MERITI DEL PASSATO» «Nello stesso tempo – è il discorso del primo cittadino – andavano riconosciuti i meriti di chi ha ben svolto il proprio ruolo negli anni passati, a cominciare da chi è riuscito a riportare sui giusti binari i conti del Comune, che da una situazione di dissesto si ritrova oggi con un piano di rientro approvato dalla Corte dei Conti, con meno dirigenti e dipendenti e con i notevoli risparmi conseguiti, subito reimpiegati nelle politiche di welfare, i cui servizi sono stati incrementati del 15/20%. Non meno importanti le realizzazioni per la raccolta differenziata o anche per far diventare Cosenza più attrattiva verso residenti e turisti. Si continuerà su questa strada ed anzi si cercherà di incrementare servizi come lo spazzamento attraverso l’opera degli addetti delle cooperative sociali ai quali affidare più compiti ed ore di lavoro, anche ai fini di migliorare le esistenze di questi lavoratori e delle loro famiglie. Dunque, un grazie agli assessori riconfermati: Vigna, Vizza, Succurro, Pastore».

«SANTELLI: PRESENZA IMPORTANTE» Un grazie particolare a Jole Santelli, che è anche vicesindaco: «È una presenza politica importante, oltre che una donna carica di entusiasmo ed umiltà. È una parlamentare di grande esperienza che potrà facilitare rapporti e percorsi europei”.

NEW ENTRY Un ruolo delicato, quello della riqualificazione urbana, per Francesco Caruso. «È un ingegnere serio – evidenzia Occhiuto – preparato, uno studioso che ha già dato ottima prova come consigliere comunale».

SGARBI IN CITTÀ E, infine, Vittorio Sgarbi assessore a quel centro storico per il quale dice il sindaco «tanto abbiamo fatto aprendo nuovi locali sul corso, restaurando Castello e ponti storici, riqualificando i fiumi e tanto altro ancora. Ma continuano a crollare le case dei privati i quali devono essere incentivati a mettere mano a queste strutture. Vittorio Sgarbi, con la sua fama, svolgerà un ruolo essenziale per la promozione del territorio. Noi abbiamo giacimenti culturali che aspettano solo di essere valorizzati».

IL GRAZIE DEGLI ASSESSORI Subito dopo tutti gli assessori hanno preso la parola per ringraziare e assicurare, ciascuno per la propria parte, un impegno fattivo e costante per la città e per non deludere le aspettative di un sindaco che è già riuscito a rendere la città più bella e interessante e non solo agli occhi dei suoi concittadini. Santelli si è detta onorata di servire una città di cui oggi si sente orgogliosa. Matilde Lanzino ha sottolineato la delicatezza del momento che vede tanti giovanissimi lasciati a se stessi, senza punti di riferimento. Carmine Vizza si è dichiarato lieto di potersi occupare anche della cura del verde. Rosaria Succurro continuerà a tratteggiare i contorni di una città sempre più bella da mettere al centro dell’attenzione internazionale.
Per Padre Fedele, il sindaco Occhiuto, scegliendolo, non ha operato una scelta politica bensì religiosa, che di sicuro non insuperbisce il frate ma semmai lo responsabilizza ulteriormente. Luciano Vigna ha ringraziato per le rinnovate espressioni di fiducia del sindaco e si è detto molto impegnato anche sulla nuova delega per il Personale. Francesco Caruso ha assicurato il suo sostegno pieno e convinto, sia come tecnico che come rappresentante di Forza Italia. Loredana Pastore ha infine ribadito l’orgoglio di servire la città e la volontà di rimettersi subito al lavoro assieme a tutta la squadra.

mi. mo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x