Ultimo aggiornamento alle 23:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Lamezia si indigna e reagisce con il "caffè solidale"




LAMEZIA TERME A poche ore dallo scoppio dell’ordigno rudimentale che ha distrutto la vetrina del bar DolceAmaro, nella centralissima corso Giovanni Nicotera di Lamezia Terme, il negozio è pieno …

Pubblicato il: 08/07/2016 – 10:50
Lamezia si indigna e reagisce con il "caffè solidale"




LAMEZIA TERME A poche ore dallo scoppio dell’ordigno rudimentale che ha distrutto la vetrina del bar DolceAmaro, nella centralissima corso Giovanni Nicotera di Lamezia Terme, il negozio è pieno di gente. I tavolini del gazebo sono occupati, nel bar si ordinano dolci e bevande. È il mattino del “caffè solidale”, quasi una manifestazione di piazza. «Non ne possiamo più di quello che sta succedendo», dice una signora. «Noi siamo qui – saluta al suo arrivo l’avvocato Antonello Bevilacqua, presidente dell’ordine di Lamezia –, e ci resteremo. Tra poco arriveranno anche altri colleghi». Intanto il sindaco Paolo Mascaro è già passato, alle 8:30. «Indignano le modalità, metodi, l’arroganza – continua Bevilacqua – ma vedremo di reagire, di organizzarci anche con gli altri ordini professionali». Intanto nel bar prosegue il via vai di lametini, di gente comune, come le persone che, trovandosi fuori per una passeggiata, hanno raccontato quello che hanno visto, anche se poco: un giovane incappucciato che proveniva da nord, ha lasciato la lattina di Fanta piena di polvere pirica accanto alla vetrina e poi si è dato ad una corsa precipitosa verso sud, dove la strada è in discesa, una corsa tanto svelta – per evitare lo scoppio – che è inciampato ed è caduto. Qualche ora dopo, dopo i rilievi della scientifica, i proprietari si sono dati da fare per pulire. E anche in questa occasione è scattata la solidarietà dei passanti, racconta un familiare del proprietario: «Ci hanno aiutato a togliere i calcinacci, il vetro che era finito anche in mezzo alla strada». All’interno del bar i caffè solidali proseguono, ma l’atmosfera non è mesta, c’è allegria e si azzardano battute “noir”: «”Fate un caffè che è una bomba». «Noi non cederemo», dicono i familiari dei titolari mentre la città mostra il volto attivo dell’indignazione.



IL SINDACO: «PER QUESTA GENTE NESSUN FUTURO SE NON LA GALERA» Si rivolge direttamente agli attentatori la nota del primo cittadino Paolo Mascaro dopo il nuovo attentato: «Dico direttamente ai ragazzi che continuano imperterriti in tali gesti: ma non avete capito – scrive Mascaro – che per voi non vi è futuro se non la patria galera? Ma non vedete che ogni giorno i vostri fratelli, genitori, amici e sodali vengono arrestati, vengono processati, vengono condannati? Ma non vedete che l’intera collettività reagisce con forza e senza distinzione alcuna isolandovi come appestati ed urlando forte il desiderio di liberarsi di voi e dei vostri atti? Lamezia è cambiata negli anni ed è oggi compatta e coraggiosa ad urlare no alla mafia, no alla violenza, no alla sopraffazione; è compatta ad isolarvi e a detestare i vostri gesti; è compatta ad esultare per i continui successi della meritoria attività delle forze dell’ordine e della magistratura. E allora, basta! Smettetela! Siete destinati a soccombere perché Lamezia sta vincendo e vincerà la sua battaglia contro la vostra delinquenza e la vostra vigliaccheria. Pentitevi sino a quando siete in tempo e lasciate alla città ed alla comunità lametina di progredire nella serenità e nella convivenza civile. Pensate al vostro futuro, ai vostri fratelli ed ai vostri figli e capite che state sprecando e rovinando soprattutto la vostra vita senza speranza alcuna di un futuro».

Alessia Truzzolillo
a.truzzolillo@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x