Ultimo aggiornamento alle 17:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Acquaro nella “black list” dei Comuni contro le unioni civili

«Ritengo il giuramento sul Vangelo molto più qualificato dal punto di vista morale di quello sulla Costituzione». Così Giuseppe Barilaro, 38enne (ex Udc oggi vicino al Pd) sindaco di Acquaro, qualc…

Pubblicato il: 10/08/2016 – 10:32
Acquaro nella “black list” dei Comuni contro le unioni civili

«Ritengo il giuramento sul Vangelo molto più qualificato dal punto di vista morale di quello sulla Costituzione». Così Giuseppe Barilaro, 38enne (ex Udc oggi vicino al Pd) sindaco di Acquaro, qualche mese fa commentava la sua decisione di non celebrare le unioni civili previste dalla “Legge Cirinnà” nel piccolo Comune del Vibonese da lui guidato. «Io maschi con maschi e femmine con femmine qui non ne sposerò», aveva inoltre detto il primo cittadino durante una seduta di consiglio comunale. La sua presa di posizione non è però evidentemente sfuggita al “Gay Center” che sul suo sito web ha inserito il piccolo paese dell’entroterra vibonese nella «Black list dei Comuni contro le unioni civili».
In tutto si tratta di una lista composta finora da 15 amministrazioni comunali che hanno espresso contrarietà rispetto alla celebrazione dell’istituto giuridico previsto dalla “Legge Cirinnà”: oltre ad Acquaro ci sono Comuni di ben altre dimensioni come Brescia, Novara, Padova, Piacenza, Rovigo, Teramo, e Trieste.
«Il Gay Center – si legge sul sito web dell’organizzazione che ha stilato la “black list” – è la casa di tutte le persone lesbiche, gay e trans. Ogni singolo oppure organizzazione può trovare nel Gay center un luogo accogliente che promuove servizi, iniziative e cultura per il benessere e i diritti di omosessuali e transessuali, perché persone e gruppi raggiungano il loro pieno potenziale. Il Gay Center si trova nel cuore di Roma, in via Zabaglia 14 ed è tra i principali centri italiani per i servizi rivolti alla comunità LGBT, accogliendo le esperienze delle realtà fondatrici: Arcigay Roma, ArciLesbica Roma, NPS, Azione Trans, federandosi ad Anddos. Ogni settimana centinaia di persone visitano il Gay Center e decine di gruppi si incontrano e dialogano».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x