Ultimo aggiornamento alle 11:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Psicologia in centro città? Solo per gli iscritti ai master

CATANZARO Una burla, uno scherzo, al massimo un eccesso di entusiasmo. Mesi e mesi sprecati dietro l’ipotesi di trasferire nel centro di Catanzaro la neonata facoltà di Psicologia dell’Università “…

Pubblicato il: 15/09/2016 – 16:57
Psicologia in centro città? Solo per gli iscritti ai master

CATANZARO Una burla, uno scherzo, al massimo un eccesso di entusiasmo. Mesi e mesi sprecati dietro l’ipotesi di trasferire nel centro di Catanzaro la neonata facoltà di Psicologia dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro e alla fine ci si rende conto, planimetrie alla mano, che né gli spazi assegnati dal Comune al Complesso monumentale San Giovanni, né il Palazzo della Provincia avrebbero potuto ospitare – fisicamente – i 290 studenti del primo anno di corso. Sì, insomma, dopo aver discusso per mesi, il sindaco Sergio Abramo e il rettore Aldo Quattrone hanno capito che 290 studenti in quelle stanze non ci stavano perché non ci sono spazi tanto ampi. Non che fosse difficile scoprirlo, in fondo le aree interessate sono da sempre aperte al pubblico e chiunque se ne sarebbe potuto rendere conto facilmente, ma tant’è…
Per non perdere però la faccia, sindaco e rettore hanno trovato la soluzione: al San Giovanni ci andranno gli iscritti al master universitari di primo e secondo livello e ai corsi di alta formazione e di perfezionamento. Ed è una soluzione che sa tanto di rattoppo dell’ultima ora, di piano B arrangiato all’ultima ora per non perdere la faccia dopo essersi spesi pubblicamente in un tira e molla a tratti estenuante.
Così Catanzaro centro avrà la sua università, o quanto meno qualcosa di simile, con gli iscritti ai master che andranno a rimpinguare il numero degli studenti che, iscritti al corso di Sociologia ospitato in un edificio privato e quindi in affitto, fanno i salti mortali per seguire le lezioni in centro dal momento che i servizi agli studenti scarseggiano. E continueranno a scarseggiare, dal momento che nessun piano di intervento è stato ancora presentato, né dal punto di vista dei trasporti, né da quello delle politiche sugli affitti agli studenti. Senza parlare dell’idea mai presa in considerazione circa delle agevolazioni per affittuari e locatari di immobili commerciali in centro per l’apertura di attività che possano dare svago agli studenti. Idea che non è venuta in mente neanche al superconsulente voluto dal sindaco Abramo per risollevare le sorti del centro storico: Aldo Pellegrino, intascata la parcella di 25mila euro, ha partorito una sola idea per il centro di Catanzaro, idea delle cui ricadute economiche ancora non si ha contezza.
Ma Abramo non si accontenta e rilancia: «Il nostro sogno – dice nel corso dell’incontro voluto stamani dal sindaco e dal rettore per illustrare alla stampa il provvedimento – è di portare Giurisprudenza in centro, realizzando il progetto originario di un polo umanistico appunto in centro città e l’altro sanitario e scientifico nel quartiere di Germaneto».
Quattrone nicchia, ma intanto ci tiene a sottolineare: «I master saranno 35 e prevedono ognuno almeno trecento iscritti. È facile comprendere che quella che offriamo è tutt’altro che una soluzione di ripiego, si tratta piuttosto di una scelta migliorativa, sono numeri significativi e importanti per rivitalizzare il centro storico».
Nell’incontro, infine, è stata annunciata anche la nuova – e si spera definitiva – sede dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro: si tratta dell’ex Educandato, una sede che finalmente permetterà all’accademia di non pagare più un affitto annuale quindi di avere a disposizione delle risorse da destinare alla formazione degli studenti.

Alessandro Tarantino
a.tarantino@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x