Ultimo aggiornamento alle 20:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Sisma al largo del Tirreno avvertito in Calabria

VIBO VALENTIA Una scossa tellurica è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia al largo delle coste del Tirreno. Il sisma, di magnitudo 5.7, stando alle rilevazioni della…

Pubblicato il: 28/10/2016 – 21:45
Sisma al largo del Tirreno avvertito in Calabria

VIBO VALENTIA Una scossa tellurica è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia al largo delle coste del Tirreno. Il sisma, di magnitudo 5.7, stando alle rilevazioni della sala sismica Ingv di Roma, ha avuto come epicentro l’area meridionale del mar Tirreno a una profondità di 474 chilometri. Nonostante la profondità e la lontananza dalle coste calabresi – si stima che il fenomeno si sia verificato nei pressi di Ustica – la scossa è stata distintamente avvertita in Calabria.
In particolare nel Vibonese, ma anche nelle province di Cosenza e Catanzaro. Allo stato attuale non si segnalano comunque danni a persone o a cose.
Intanto il capo della Protezione civile, Carlo Tansi, smentisce categoricamente ogni correlazione del terremoto con il Marsili. Una notizia che era circolata nei minuti successivi al sisma. Secondo quanto riportato in un post su Facebook di Tansi, «la profondità dell’ipocentro (474 km) del sisma è completamente incompatibile con la profondità del Marsili (3.5 km circa) che, in ogni caso, è soggetto ad altri processi geodinamici».
«La profondità molto elevata dell’ipocentro – spiega il capo della Protezione civile calabrese – ha fatto si che, nonostante l’elevata magnitudo (5.7) – simile al terremoto di Macerata – per la grande distanza percorsa dalle onde sismiche il sisma sia arrivato in superficie perdendo energia, quindi senza produrre danni. Inoltre il fatto che il sisma sia stato sentito in tutta la regione, è dovuto alla notevole profondità dell’epicentro. Per evitare di creare allarmismi e lo sviluppo virale di false notizie sul web, si invita a verificare l’attendibilità delle fonti delle notizie. Si coglie l’occasione per ricordare – conclude Tansi – che i terremoti non si possono prevedere e che l’unica difesa possibile è la prevenzione: i terremoti non uccidono, ma ad uccidere sono le case costruite male che crollano (Norcia docet)».

r.d.s.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x