Ultimo aggiornamento alle 11:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

A Lamezia il meeting delle Misericordie

Incontro a Lamezia Terme tra i rappresentanti delle varie compagini calabresi delle Misericordie, organizzazione dedita al terzo settore, per discutere della riforma messa in atto dal governo.La co…

Pubblicato il: 28/01/2017 – 16:55
A Lamezia il meeting delle Misericordie

Incontro a Lamezia Terme tra i rappresentanti delle varie compagini calabresi delle Misericordie, organizzazione dedita al terzo settore, per discutere della riforma messa in atto dal governo.
La confederazione riunisce oggi oltre 700 confraternite, alle quali aderiscono circa 670 mila iscritti, dei quali oltre 100 mila sono impegnati permanentemente in opere di carità (i confratelli cosiddetti “attivi”). Sono diffuse in tutta la Penisola e la loro azione è diretta, da sempre, a soccorrere chi si trova nel bisogno e nella sofferenza, con ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che morale. In Calabria sono presenti circa 30 organizzazioni delle Misericordie.
«Le Misericordie in Calabria sono una bella esperienza – dice Gianni Salvadori, segretario generale della confederazione nazionale –, una grande esperienza, continueremo a esserci e continueremo a prestare le nostre attività nei confronti dei cittadini e dei calabresi in genere. Vorremmo rafforzarci in maniera vera con la nostra presenza anche in un radicamento popolare maggiore di quello che in questo momento rappresentiamo. Vi è quindi un grande impegno, una grande disponibilità una grande voglia e la riforma ci aiuta perché consente di essere un movimento nazionale e le discussioni che stiamo facendo in tutta Italia permettono di avere una esperienza unica pronta a rispondere alle attese. Vedo la necessità di poter ampliare la rete calabrese. Lavoreremo perché vi siano tante, tante altre esperienze di Misericordie che nascono nel territorio calabrese per rispondere al bisogno dei cittadini e tenere conto di quanto oggi c’è oggettivamente da fare, di fronte a uno Stato che arretra, nell’affrontare i problemi della gente nel quotidiano. Perché le Misericordie vanno in questa direzione, la presenza sul quotidiano».
«Il terzo settore interviene su tutto il mondo del volontariato e dell’associazionismo dell’impresa sociale – ha spiegato Andrea Del Bianco –. Le nostre sono associazioni di volontariato in realtà, che si dedicano soprattutto alla comunità territoriale. Noi stiamo svolgendo una azione a livello nazionale per una maggiore attenzione sul fronte del volontariato proprio nell’ambito della riforma del terzo settore e dei decreti attuativi che dovrebbero essere emanati nei prossimi giorni. Certamente il tema del servizio civile è uno di quelli che avrà un impatto anche significativo perché aprirà all’universalità dei giovani l’accesso al servizio civile ma è assolutamente indispensabile che la riforma modifichi anche alcuni aspetti costitutivi del sistema dell’impresa sociale considerando il volontariato come il movente principale di un po’ tutto il sistema del terzo settore in Italia. Questo vale a maggior ragione in una realtà come quella della Calabria dove lo sforzo di crescita del volontariato è notevole e deve essere corroborato di una opportunità di relazione di relazione con la pubblica istituzione che altrimenti rischia di essere isterilita in un rapporto di natura puramente economica». Ci sono difficoltà che andranno risolte? «Stiamo consolidando un lavoro di rete tra tutte le misericordie della Calabria che sono una trentina. È essenziale per riuscire a essere incisivi sulla realtà territoriale. Occorre poi che le nostre organizzazioni corroborino il lavoro con la comunità territoriale. Siano esse associazioni di popolo non possiamo più pensare ad associazioni che hanno 20/30 iscritti, devono essere associazioni che hanno centinaia di iscritti. Perché l’associazione si regge sulle persone sul rapporto che si ha con la comunità di riferimento».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x