Ultimo aggiornamento alle 16:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Bevacqua: «Presto la legge sul servizio idrico integrato»

REGGIO CALABRIA «Alla vigilia della Giornata Mondiale dell’Acqua – dichiara il presidente della Commissione regionale Ambiente Mimmo Bevacqua – mi piace rendere noto ai calabresi che è in dirittura…

Pubblicato il: 21/03/2017 – 17:29
Bevacqua: «Presto la legge sul servizio idrico integrato»

REGGIO CALABRIA «Alla vigilia della Giornata Mondiale dell’Acqua – dichiara il presidente della Commissione regionale Ambiente Mimmo Bevacqua – mi piace rendere noto ai calabresi che è in dirittura d’arrivo la nuova legge regionale sul Servizio idrico integrato, nata su iniziativa della giunta e arricchitasi attraverso il concreto contributo dei vari livelli istituzionali competenti. Nella commissione che presiedo, infatti, la discussione, ampia e puntuale, è approdata alla definizione di un testo che ritengo risponda ai criteri di governo e gestione più avanzati in relazione al ciclo delle acque. Innanzitutto, viene istituita l’Aic (Autorità idrica della Calabria), quale ente pubblico, e sottolineo pubblico, espressione di tutti i Comuni della Regione. Con la contestuale individuazione dell’ambito territoriale ottimale. In rappresentanza degli interessi degli utenti e ai fini del controllo della qualità del servizio idrico integrato, presso l’Aic – spiega Bevacqua – è istituito il Comitato consultivo degli utenti del servizio e dei portatori di interesse: il principale obiettivo di questo fondamentale organismo sarà quello di concorrere al raggiungimento dello sviluppo sostenibile del servizio idrico integrato a livello regionale, potendo usufruire anche di una apposita banca dati sulla gestione delle risorse idriche che raccoglie tutte le informazioni e i dati provenienti dalle singole gestioni e quelli prodotti dall’Autorità nazionale di regolazione del settore. In linea con uno dei punti essenziali caratterizzanti il programma del presidente Oliverio, la finalità complessiva della proposta di legge – evidenzia il presidente – è quella di garantire la necessità di un consumo responsabile delle risorse idriche, salvaguardando il riconoscimento di un vero e proprio inviolabile “diritto all’acqua”, sganciato dalla semplice dimensione di domanda e offerta che lo svilirebbe e lo rinchiuderebbe in una mera logica commerciale: il concetto di acqua come bene pubblico – conclude Mimmo Bevacqua – non è negoziabile e il prossimo, immediato passo dell’attività legislativa regionale sarà quello di porre finalmente termine alla gestione Sorical».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x