Ultimo aggiornamento alle 22:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Commissione sanità, l’assenza (polemica?) di Giudiceandrea

REGGIO CALABRIA La terza Commissione consiliare, “Sanità, attività sociali, culturali e formative”, presieduta dal consigliere Michele Mirabello (Pd), ha approvato un progetto di legge di iniziativ…

Pubblicato il: 10/04/2017 – 14:48
Commissione sanità, l’assenza (polemica?) di Giudiceandrea

REGGIO CALABRIA La terza Commissione consiliare, “Sanità, attività sociali, culturali e formative”, presieduta dal consigliere Michele Mirabello (Pd), ha approvato un progetto di legge di iniziativa dello stesso presidente per «la realizzazione di soggiorni educativo-terapeutici nella Regione Calabria in favore di bambini, adolescenti e giovani con diabete mellito».

L’ASSENZA DI GIUDICEANDREA Alla seduta è mancata la partecipazione del capogruppo dei Democratici progressisti in consiglio regionale Giuseppe Giudiceandrea. Un’assenza, si sussurra, legata alla mancata convocazione, da parte del presidente Mirabello, del direttore generale dell’Asp di Cosenza Raffaele Mauro. Tra i due (il politico e il manager) c’è un contenzioso aperto. Secondo Giudiceandrea, la commissione Sanità dovrebbe richiedere «chiarimenti ovvero esibizione documenti relativi alla presunta situazione di incompatibilità, o al suo contrario, del dottore Raffaele Mauro a ricoprire l’incarico di direttore generale dell’Asp di Cosenza; delucidazioni sulla situazione dei lavoratori precari dell’Asp di Cosenza, nonostante l’indagine del nucleo della Guardia di Finanza di Cosenza; precisazioni circa l’avviso pubblico a selezione per assunzione a tempo pieno e indeterminato di 49 posti riservati alle categorie di cui all’articolo 1 comma 1, della legge 12.03.1999, n. 68 di varie qualifiche». Ma anche «chiarimenti circa le cause e liquidazioni di somme a favore del dottore Pietro Filippo (membro dello staff del direttore generale) e spiegazioni sulla liquidazione di 100 mila euro a favore del dottore Pietro Filippo, e sul contemporaneo mancato rinnovo delle terapiste a favore delle bambine e dei bambini dell’associazione mamme di Gaia e non solo». Un po’ di questioni sulle quali, evidentemente, la presidenza della commissione non ritiene di dover accelerare.

MIRABELLO: «UN AIUTO AI PAZIENTI DIABETICI» Mirabello, intanto, commenta il testo approvato: «È un provvedimento che va in direzione di un approccio multidisciplinare nei confronti dei cittadini diabetici, di cui è parte fondamentale ed insostituibile il processo educativo del paziente attraverso i così detti campi scuola residenziali, come da tempo raccomandano importanti istituzioni internazionali del settore, tra cui la American Diabetes Association. Tali finalità educative – occorre precisare – nascono come iniziative spontanee per impulso delle Associazioni dei Pazienti o singoli Centri di diabetologia pediatrica, e sono già state realizzate in molte città italiane sotto l’egida delle Regioni. Con questo spirito – ha sostenuto Mirabello – e sulla base di precedenti esperienze promosse e finanziate che hanno prodotto effetti estremamente positivi, e su sollecitazione delle Associazioni dei Pazienti, la nostra Regione intende realizzare annualmente con questa legge, un campo scuola ed un week end educativo per bambini, adolescenti e giovani con diabete mellito».

OK AL “PIANO DI INCLUSIONE ATTIVA” Nel corso dei lavori, inoltre, la commissione, alla presenza del vicepresidente della giunta regionale, Antonio Viscomi, ha dato parere favorevole ad un provvedimento amministrativo di iniziativa della giunta regionale con cui si programma per il triennio 2016/2018 l’Istruzione tecnica superiore e il “Piano di inclusione attiva” ai fini dell’occupazione e del lavoro in Calabria.
Infine, l’organismo ha incardinato e discusso i contenuti di quattro proposte di legge: la prima, di iniziativa del consigliere – questore Giuseppe Neri, sulla nuova disciplina dei servizi di Polizia locale; la seconda, inerente ‘Progetti finalizzati al benessere sociale attraverso l’attività motoria e sportiva (di iniziativa del capogruppo di Forza Italia, Alessandro Nicolò); la terza, sull’istituzione dell’anagrafe canina (di iniziativa del consigliere – questore Giuseppe Neri), e la quarta, di iniziativa del capogruppo della Casa delle Libertà, Francesco Cannizzaro, che riguarda interventi per gli alunni con bisogni educativi speciali e per l’inclusione scolastica.
Ai lavori della Commissione hanno contribuito i consiglieri Nicolò, Neri, Sculco, Cannizzaro ed Esposito.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x