Ultimo aggiornamento alle 21:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Tentano di imporre il pizzo a un macellaio, condannati

CATANZARO Avrebbero cercato di estorcere del denaro a un macellaio. La Corte di appello di Catanzaro ha condannato Mario Gatto (7 anni di carcere) Renato Mazzulla (5 anni di reclusione) – ritenuti …

Pubblicato il: 19/04/2017 – 12:07
Tentano di imporre il pizzo a un macellaio, condannati

CATANZARO Avrebbero cercato di estorcere del denaro a un macellaio. La Corte di appello di Catanzaro ha condannato Mario Gatto (7 anni di carcere) Renato Mazzulla (5 anni di reclusione) – ritenuti vicini al clan Lanzino – perché avrebbero cercato di imporre il pizzo a un commerciante. I due erano stati giudicati con rito abbreviato. Dal gup di Catanzaro Gatto era stato condannato a otto anni di carcere, mentre Mazzulla a sei anni e otto mesi. Nella vicenda era coinvolto anche Fabrizio Provenzano, che aveva scelto il rito ordinario e che è stato assolto. I fatti, contestati dalla Dda di Catanzaro, risalgono al settembre del 2014. Gatto è considerato dagli inquirenti uno dei reggenti della compagine criminale da quando i capi storici sono finiti in carcere. Mario Gatto è stato anche condannato per gli omicidi Sena e Marchio e arrestato un anno fa. Invece Mazzulla era finito in carcere per un tentativo di estorsione ai danni di un pizzaiolo. Secondo l’accusa, il modus operandi era sempre uguale: i commercianti dovevano fare il «tradizionale regalino di Natale e Ferragosto». 


 

mi.mo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x