Ultimo aggiornamento alle 19:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Lorenzin: «A Cosenza arriva la terapia intensiva pediatrica»

ROMA L’annuncio della ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, arriva nel mezzo del question time alla Camera. Rispondendo a un’interrogazione della deputata di Alternativa Popolare, Rosanna Scope…

Pubblicato il: 24/05/2017 – 13:49
Lorenzin: «A Cosenza arriva la terapia intensiva pediatrica»

ROMA L’annuncio della ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, arriva nel mezzo del question time alla Camera. Rispondendo a un’interrogazione della deputata di Alternativa Popolare, Rosanna Scopelliti, la titolare del dicastero di Lungotevere Ripa assicura: «Nell’ospedale hub di Cosenza sorgerà un reparto di terapia intensiva pediatrica. Entro questa settimana verrà adottato il decreto del commissario ad acta per l’individuazione dell’ospedale Hub di Cosenza, dei posti letti da destinare alla terapia intensiva pediatrica». La Calabria è l’unica regione a non avere ancora attivato una struttura del genere. Ora, probabilmente, la svolta.
A novembre dello scorso anno la struttura commissariale, d’intesa con il dipartimento Tutela della salute, aveva adottato il decreto avente ad oggetto “Terapia intensiva ad alta specialità pediatrica” in Calabria. Il documento, firmato dall’allora sub-commissario Andrea Urbani e dal commissario Massimo Scura, prevede la realizzazione di una struttura complessa di sei posti letto da sviluppare in uno degli ospedali hub calabresi. Alla fine, per come annunciato dalla ministra, la scelta è caduta sull’Annunziata di Cosenza, «che ha strutture idonee – secondo Lorenzin – per ospitare un reparto di questo genere. Il tavolo tecnico istituito presso la struttura commissariale, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del Garante per l’infanzia della Regione Calabria e dei direttori di strutture complesse di pediatria, neonatologia e terapia intensiva neonatale provenienti dalle strutture sanitarie specialistiche del territorio, ha, infatti, ormai risolto le problematiche relative agli aspetti logistici ed organizzativi, nonché di gestione e formazione del personale coinvolto. Proprio per assicurare, nel più breve tempo possibile, l’apertura, in un territorio così complesso e vasto come quello calabrese, del tanto atteso presidio di terapia intensiva pediatrica, si è deciso di collocarlo presso l’ospedale hub di Cosenza, anche in considerazione dell’immediata disponibilità sia di una idonea struttura sia di personale già formato».
Tra i più impegnati per l’attivazione della terapia intensiva pediatrica in Calabria c’è, appunto, il Garante regionale per l’infanzia Antonio Marziale. Nelle scorse settimane ha reso noto di aver impegnato età del budget ricevuto dalla giunta regionale, ovvero 50 mila euro, per l’avvio della formazione del personale medico-specialistico. «Troppi bambini – afferma Marziale – sono stati costretti in passato a viaggi della misericordia fuori sede e con un aggravio economico pesante per le malcapitate famiglie. Mi dico contento di aver trovato il giusto e doveroso ascolto istituzionale che spero sia così concreto anche in altri settori».

Antonio Ricchio
a.ricchio@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x