Ultimo aggiornamento alle 19:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Regione, 3mila euro al mese alla Curia per il Ced

LAMEZIA TERME Da quando la burocrazia calabrese ha finalmente trovato la sua unica dimora nella Cittadella regionale i costi per i fitti passivi sostenuti dalla Regione sono stati parecchio abbattu…

Pubblicato il: 01/07/2017 – 6:48
Regione, 3mila euro al mese alla Curia per il Ced

LAMEZIA TERME Da quando la burocrazia calabrese ha finalmente trovato la sua unica dimora nella Cittadella regionale i costi per i fitti passivi sostenuti dalla Regione sono stati parecchio abbattuti. Ma, nonostante sia ormai passato un anno e mezzo da quando il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inaugurato la struttura di Germaneto, alcuni problemi rimangono irrisolti e continuano a causare esborsi di denaro pubblico che forse si potrebbero evitare.
Qualche mese fa il Corriere della Calabria ha documentato lo stato in cui si trovavano gli archivi della Regione dislocati tra via Crispi, via Molè e via De Filippis, a Catanzaro. Ma un’altra situazione anomala è quella che riguarda i locali utilizzati per gestire le apparecchiature del Centro elaborazione dati (Ced), ovvero i server che custodiscono le banche dati del sistema informativo regionale.
Nell’ottobre del 2015 la giunta Oliverio impresse un’accelerazione nel trasloco di uffici e personale alla Cittadella. Si cominciarono a lasciare i vecchi locali nel centro di Catanzaro per portare tutto a Germaneto. Una procedura che riguardò anche l’edificio di via Massara, di proprietà dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace. Già sede storica della giunta, l’immobile è stato però liberato solo in parte, poiché al piano terra c’erano (e ci sono) anche i macchinari del Ced, che «non erano sgomberabili in tempi brevi» perché si dovevano «definire gli adempimenti tecnici ed amministrativi per il trasferimento delle apparecchiature nei locali della Cittadella regionale». Insomma, al contrario di quanto accaduto con gli archivi, in realtà pare che gli spazi per il Ced alla Cittadella ci siano, solo che qualcuno si è dimenticato che prima di traslocare andavano fatti dei lavori di adeguamento e messa in sicurezza delle strutture che dovrebbero ospitare i server.
La vicenda la si può ricostruire facilmente leggendo il decreto dirigenziale 11236 del 26 settembre 2016. Dopo che l’Agenzia delle Entrate ha ricusato il contratto che le parti avevano stipulato a gennaio 2016 «perché si tratterebbe non di un nuovo contratto ma di ritardato rilascio di una porzione dell’immobile, per il quale giuridicamente e fiscalmente dovuta una indennità per la ritardata restituzione», Regione e Arcidiocesi hanno inserito nella transazione «apposite clausole, in virtù delle quali il pagamento delle somme dovute e debende per i locali del Ced integra indennità per la ritardata restituzione, quantificata in proporzione al canone pagato in precedenza per l’intero immobile e pari ad euro 8.904,00 per ogni trimestre fino alla effettiva riconsegna». Tradotto: fino a quando non libererà l’edificio, la Regione dovrà pagare quasi 3mila euro al mese all’Arcidiocesi per i locali del Ced. Tant’è che proprio il decreto dirigenziale del settembre 2016 dispone la liquidazione di poco meno di 9mila euro per il terzo trimestre del 2016.
Insomma, di certo non si paga oggi quanto si pagava prima per l’affitto dell’intero edificio della Curia, ma a causa di quegli «adempimenti tecnici» che evidentemente dopo quasi un anno non sono ancora stati espletati, la Regione – essendo nel frattempo trascorsi ulteriori tre trimestri – deve pagare altri 26.712 euro all’Arcidiocesi. Perché i macchinari del Ced si trovano tuttora in via Massara.

s. pel.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x