Ultimo aggiornamento alle 21:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«I fondi per il ponte di Calatrava? Gli ex Ds votarono a favore»

COSENZA Le polemiche sul ponte di Calatrava, finanziato in parte con fondi ex Gescal, non accennano a placarsi. Anzi, il «libro bianco» redatto dall’esponente del Pd Carlo Guccione, oltre che confe…

Pubblicato il: 25/01/2018 – 15:02
«I fondi per il ponte di Calatrava? Gli ex Ds votarono a favore»

COSENZA Le polemiche sul ponte di Calatrava, finanziato in parte con fondi ex Gescal, non accennano a placarsi. Anzi, il «libro bianco» redatto dall’esponente del Pd Carlo Guccione, oltre che confermare quanto abbiamo svelato qui, ha suscitato nuove reazioni non certo concilianti rispetto al fronte del centrosinistra cosentino. Sono certamente tali quelle espresse da Eva Catizone al Corriere della Calabria. Proprio lei era sindaco di Cosenza quando fu firmato l’Accordo di programma Comune-Regione per finanziare l’opera attraverso i Pru, i Programmi di recupero urbano sovvenzionati in parte con i fondi ex Gescal, un “tesoretto” alimentato per anni dalle trattenute sulle buste paga dei lavoratori e destinato a interventi di edilizia residenziale pubblica. Tirata in ballo nella ricostruzione di Guccione, l’ex sindaco, oggi componente dello staff di Occhiuto, tiene però a precisare alcune cose: «Sarebbe stato eticamente più corretto – spiega Catizone – se Guccione avesse detto tutti i nomi di chi diede l’ok a quell’Accordo di programma». All’epoca la giunta Catizone era sostenuta dal centrosinistra e in consiglio comunale, quando si trattò di ratificare l’Accordo sui Pru, a votare sì furono molti esponenti politici provenienti dall’area ex Ds, la stessa da cui proviene Guccione. Anzi, tutti, perché al netto di assenti e astenuti, la delibera passò senza nessun voto contrario. Tra i favorevoli, delibere alla mano, Catizone ricorda tra gli altri Damiano Covelli (oggi capogruppo del Pd in consiglio comunale), Elena Hoo, Alessandra La Valle, Carlo Salatino, Raffaele Zuccarelli e Francesco Savastano.
La ratifica dell’Accordo sui Pru arrivò nella seduta di consiglio comunale del 20 gennaio 2005, ma Catizone ricorda anche che «alcune figure storiche della sinistra cosentina, come Franco Piperno, Franco Dionesalvi e Giuseppe Pierino erano in giunta con Mancini e mai si ribellarono al finanziamento destinato al ponte, anzi lo stesso Piperno era in giunta anche con me all’epoca dell’Accordo».
Insomma il messaggio di Catizone è tutto rivolto a sinistra: «Io rivendico la maternità di questa opera, invece altri stanno rinnegando la paternità di ciò che hanno approvato senza mai contestare nulla».

s. pel.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x