Ultimo aggiornamento alle 9:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

“Crisalide”, il 27 aprile dal gup anche Ruberto e Paladino

Fissata l’udienza preliminare per il procedimento scaturito dall’inchiesta sul clan Cerra-Torcasio-Gualtieri. I due ex consiglieri comunali di Lamezia sono accusati di concorso esterno in associazi…

Pubblicato il: 05/04/2018 – 17:06
“Crisalide”, il 27 aprile dal gup anche Ruberto e Paladino

LAMEZIA TERME Avrà inizio il prossimo 27 aprile, nell’aula bunker di Catanzaro, l’udienza preliminare del procedimento “Crisalide” che vede imputate 64 persone a vario titolo accusate di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, traffico illecito di sostanze stupefacenti, possesso illegale di armi ed esplosivi, estorsione, danneggiamento aggravato, rapina, nonché la violazione delle leggi per la composizione e la elezione degli organi delle amministrazioni comunali. A presentarsi davanti al giudice Pietro Carè ci saranno anche gli ex consiglieri comunali di Lamezia Terme Pasqualino Ruberto e Giuseppe Paladino, nonché il padre di quest’ultimo, Giovanni Paladino (che risulterebbe contiguo all’organizzazione sin dai primi anni 90). Sono accusati di concorso esterno in associazione mafiosa in quanto «pur non potendosi ritenere inseriti stabilmente nella struttura organizzativa del sodalizio, fornivano tuttavia un concreto, specifico, consapevole e volontario contributo di natura materiale e/o morale avente una effettiva rilevanza causale nella conservazione o nel rafforzamento delle capacità operative dell’associazione […] promettendo di porsi a disposizione della cosca per il perseguimento dei suoi fini criminosi». In particolare, secondo l’accusa, nel corso della campagna elettorale per le amministrative del 2015 i tre indagati si sarebbero posti quali politici e professionisti di riferimento della cosca “Cerra-Torcasio-Gualtieri”. L’indagine “Crisalide” – condotta dai carabinieri del Nucleo operativo, del Nucleo investigativo e della Compagnia di Lamezia Terme, coordinati dalla Dda di Catanzaro – gravita sulle attività illecite della consorteria “Cerra-Torcasio-Gualtieri”. Il clan si sarebbe imposto sul territorio di Lamezia Terme attraverso attività illecite quali le estorsioni, minacce, atti intimidatori, la gestione del traffico di sostanze stupefacenti, con la detenzione e il trasporto di materiale esplodente di micidiale potenza, armi comuni da sparo e armi da guerra, da utilizzare sia per intimidazioni e danneggiamenti che per rapine agli uffici postali.
Il prossimo 27 aprile l’udienza vedrà in aula, in attesa della decisione del gup sul rinvio a giudizio, Antonio Miceli (considerato il reggente della consorteria), Nicola Gultieri inteso “Nicolino”; Giuseppe Grande “U pruppo”; Vincenzo Grande; Daniele Grande; Teresa Torcasio; Antonio Domenicano; Mattia Mancuso; Danilo Fiumara; Luca Salvatore Torchia; Ottavio Muscimarro; Paolo Strangis; Rosario Muraca; Domenico De Rito inteso “Tutu’”; Alessio Morrison Gagliardi; Emmanuel Fiorino; Fortunato Mercuri; Carlo Alberto Gigliotti; Vincenzo Brizzi; Michele Grillo; Alessandro Gualtieri; Claudio Vescio inteso “caio”; Vincenzo Strangis; Alex Morelli detto “ciba”; Antonio Torcasio detto “pallella”; Davide Cosentino; Ivan Di Cello detto “Ivanuzzu”; Alfonso Calfa; Pino Esposito; Smeraldo Davoli; Antonio Perri detto “Totò; Antonio Muoio; Giuseppe De Fazio; Antonio Mazza; Pasquale Caligiuri; Antonio Saladino detto “birricella”; Antonio Franceschi; Rosario Franceschi; Massimo Gualtieri; Vincenzo Catanzaro; Francesca Antonia De Biase; Giuseppe Costanzo; Antonio Gullo; Guglielmo Mastroianni; Antonio Paola “satabanca”; Antonello Amato; Daniele Amato; Flavio Bevilacqua; Salvatore Francesco Mazzotta; Concetto Pasquale Franceschi; Saverio Torcasio, cl. 75; Maurizio Caruso; Saverio Torcasio, inteso “geometra” cl.86; Francesco Gigliotti; Davide Belville; Antonio Stella; Marco Cosimo Passalacqua; Luigi Vincenzini; Piero De Sarro; Salvatore Fiorino; Luca Torcasio, inteso “u cultellaro”; Pasqualino Ruberto; Giuseppe Paladino; Giovanni Vincenzo Paladino.

ale. tru.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x