Ultimo aggiornamento alle 13:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

«No al congresso del Pd, chiediamo scusa ai nostri elettori»

Grande partecipazione a Rende per la prima uscita di “Libera-mente”, l’incontro promosso da Zonadem Calabria. Il consigliere regionale Bevacqua: «Serve un’assunzione di responsabilità, non il ripos…

Pubblicato il: 08/05/2018 – 14:22
«No al congresso del Pd, chiediamo scusa ai nostri elettori»

RENDE La sala congressi dell’Hotel President si è rivelata incapace di contenere la vera e propria folla affluita per l’incontro dal titolo “Libera-mente” organizzato da Zonadem.
«Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione e la mia gratitudine – afferma il consigliere regionale Mimmo Bevacqua, responsabile regionale del movimento politico-culturale – per le decine e decine di interventi che si sono succeduti, costretti a un necessario esercizio di sintesi che non ha impedito analisi e proposte di indubbio spessore: giovani, professionisti, amministratori, tutta quella base che vuole rilanciare la voglia di una politica diversa, aperta, inclusiva, che nasce dai territori, che i territori li vive. La dimostrazione sta nella presenza, ieri, di cittadini provenienti da ben 68 comuni della provincia di Cosenza».
«Zonadem – prosegue Bevacqua – non nasce come risposta alla sconfitta al 4 marzo. Ha già una storia di oltre 5 anni, mette in primo piano il merito e offre un luogo per il dibattito e la proposta a quella linfa vitale che c’è, esiste ed è stanca dell’autoreferenzialità di gruppi dirigenti chiusi in se stessi. Noi siamo convinti che il Pd o cambia o muore. Ecco perché siamo contrari alla solita liturgia del congresso che dovrebbe mirare al semplice riposizionamento dei gruppi dirigenti. Dobbiamo ripartire dalla comprensione delle ragioni della sconfitta, cominciando con il chiedere scusa ai nostri elettori per gli errori commessi. Il che è esattamente ciò che manca nell’attuale classe dirigente del Pd calabrese, sorda a ogni autentica assunzione di responsabilità, desiderosa soltanto correre verso il congresso per mettere a tacere ogni seria e costruttiva critica. E tutto questo, proprio nel momento nel quale, a livello nazionale, è in atto un dibattito il cui esito è tutt’altro che chiaro e scontato».
«Si tratta – conclude Bevacqua – dello stesso dibattito che vive anche nelle nostre comunità e nei nostri territori: e noi vogliamo dare voce proprio a chi altrove non trova spazio e ascolto. Questo vuole essere Zonadem e sta dimostrando che un modo nobile e credibile di fare politica è possibile, anzi, è necessario».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb