Ultimo aggiornamento alle 19:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

A San Giovanni in Fiore la tappa finale del “No 'ndrangheta tour”

Il Comune dà il benvenuto all’iniziativa promossa dall’associazione “Legalità Organizzata” e dal testimone di giustizia Pino Masciari

Pubblicato il: 22/05/2018 – 17:26
A San Giovanni in Fiore la tappa finale del “No 'ndrangheta tour”

«Il Comune di San Giovanni in Fiore dà il benvenuto al “No ‘ndrangheta tour”, il giro per la Calabria di sensibilizzazione alla legalità promosso dall’associazione “Legalità Organizzata” e dal testimone di giustizia Pino Masciari (foto), che si concluderà il 23 maggio, giorno del ventiseiesimo anno dalla morte di Giovanni Falcone, proprio a San Giovanni in Fiore, centro della spiritualità del profeta e abate Gioacchino da Fiore». Lo afferma, in una nota, il sindaco di San Giovanni in Fiore, Giuseppe Belcastro, che aggiunge: «Ringrazio l’organizzazione del tour per aver scelto come tappa conclusiva San Giovanni in Fiore, città di lotte sociali e civili a difesa dei deboli e della democrazia. Mai come oggi, in un mondo segnato dalle diseguaglianze, dalle ingiustizie e dal dominio di un capitalismo finanziario disumano, causa di povertà e sofferenze, il messaggio di Gioacchino da Fiore è così attuale. L’abate Gioacchino, citato da Dante nella Divina Commedia, riteneva possibile il compimento della giustizia nel mondo, così mettendo in gioco la responsabilità degli uomini». «Perciò – prosegue Belcastro – compito delle istituzioni e delle rappresentanze politiche, specie in una regione come la Calabria, è lavorare in maniera continua perché si affermi la cultura della legalità e dello Stato di diritto. In questo senso, San Giovanni in Fiore è diventato il punto di riferimento di iniziative specifiche, volte alla formazione di coscienze libere che sappiano agire per l’interesse collettivo, la solidarietà e il bene comune. Il Liceo classico locale ha invitato di recente il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, a testimoniare ai più giovani l’impegno dello Stato. Il Comune, invece, ha promosso “Scuola di Antimafia”, con interventi negli istituti scolastici dello stesso Masciari e di don Giacomo Panizza, cui a breve seguiranno quelli della giornalista antimafia Alessia Candito e del procuratore Domenico Guarascio, della Dda di Catanzaro». «Il 23 maggio – conclude Belcastro – ospiteremo il “No ‘ndrangheta tour” presso il Centro internazionale di studi gioachimiti e poi alle ore 11 concluderemo l’evento all’Istituto tecnico commerciale, anche insieme ai familiari delle vittime di ‘ndrangheta e alle autorità civili e religiose locali».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x