Ultimo aggiornamento alle 9:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La Lega arriva a palazzo dei Bruzi

Granata è il primo consigliere salviniano nei comuni capoluogo. Si aprono nuovi fronti politici a Cosenza

Pubblicato il: 12/06/2018 – 21:45
La Lega arriva a palazzo dei Bruzi

COSENZA Vincenzo Granata, consigliere comunale del comune di Cosenza, aderisce alla Lega del ministro degli Interni Matteo Salvini. È il primo consigliere di un comune capoluogo di provincia ad entrare nel movimento leghista ed è anche la prima volta che il “carroccio” arriva a palazzo dei Bruzi. Granta lascia quindi la lista civica con la quale era stato eletto consigliere, “Democrazia Mediterranea”, e si accasa con la forza politica che governa insieme al Movimento 5 stelle. Il nuovo consigliere leghista all’interno di Palazzo dei Bruzi occupa anche la poltrona di presidente della commissione Ambiente. Rimane incondizionata la fiducia nei confronti del primo cittadino Mario Occhiuto ma allo stesso modo trapelano le intenzioni di voler portare all’intero della politica amministrativa della città di Cosenza le idee del movimento leghista. «In questo periodo in molti hanno provato ad entrare nella Lega e, devo dire, Matteo Salvini ha dato delle indicazioni molto nette a riguardo», dice Vincenzo Granata Ad accompagnarlo nel cammino leghista è stato Bernardo Spadafora, segretario provinciale della Lega a Cosenza che visto l’incarico di vice del segretario regionale Domenico Furgiuele ha avallato l’ingresso tra i “salviniani” dato l’incarico da consigliere comunale. L’idea di Salvini sembrerebbe essere questa, aprire quanto più possibile a chi ricopre incarichi politici in modo da portare il simbolo della seconda forza di governo in quante più amministrazioni possibili. «Nella Lega ho avvertito quella apertura al confronto e al dialogo che manca ai partiti. Puntano sulla base e sul coinvolgimento di tutto, c’è voglia di condividere le scelte e di raggiungere gli obiettivi che vengono prefissati a tutti i livelli di governo – spiega Granata –. Condivido tutte le linee politiche della Lega, dal welfare all’immigrazione, ma ritengo che le politiche pensate per le famiglie nel senso più ampio del termine siano le migliori». Per il momento Granata in consiglio non può dare vita ad un gruppo consiliare. Da statuto comunale, per formare il gruppo in assise sono necessari almeno tre consiglieri.

Michele Presta
m.presta@corrieredellacalabria

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb