Ultimo aggiornamento alle 22:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Sanità, la denuncia di Guccione: «Asp calabresi al limite del default»

Il consigliere regionale fa il punto sullo stato del settore: «Patrimonio immobiliare regalato ai privati e posti letto insufficienti»

Pubblicato il: 02/04/2019 – 16:07
Sanità, la denuncia di Guccione: «Asp calabresi al limite del default»

COSENZA «Le Asp sono al limite del default, il patrimonio immobiliare delle Aziende Sanitarie Provinciali e Aziende Ospedaliere della Regione Calabria viene “regalato” ai privati. Solo nella provincia di Cosenza mancano 374 posti letto per acuti: è come se fosse stato cancellato un intero ospedale Spoke. Siamo al limite del rispetto di tutti quei parametri necessari a garantire che le prestazioni sanitarie e i Livelli essenziali di assistenza siano effettuate in sicurezza e nel pieno rispetto delle normative». Il consigliere regionale Carlo Guccione fa il punto sulla drammatica situazione economica, gestionale, finanziaria e patrimoniale del sistema sanitario regionale.
Tante le questioni affrontate in una lettera inviata al ministro della Salute Giulia Grillo, al commissario ad acta per la sanità Saverio Cotticelli, al sub commissario Thomas Schael, al dirigente generale del Dipartimento tutela della salute e politiche sanitarie Antonio Belcastro.
«Il Decreto speciale sulla sanità calabrese? Un atto che, sostanzialmente, va nella direzione di un mero spostamento dei residui poteri in capo alla Regione al commissario Cotticelli e al sub commissario Schael».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x