Ultimo aggiornamento alle 22:49
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Tragedia al porto di Gioia Tauro, sono due gli indagati

Il 21 giugno la morte di un operaio nel corso di una manovra di rimorchio. L’inchiesta della Procura di Palmi ipotizza l’omicidio colposo

Pubblicato il: 24/08/2019 – 8:59
Tragedia al porto di Gioia Tauro, sono due gli indagati

REGGIO CALABRIA Ci sono due indagati per la morte di Agostino Filandro, operaio rimasto ucciso il 21 giugno a seguito del crollo di una piccola gru nel piazzale della “Zen Yacht”, azienda privata che opera nel porto di Gioia Tauro. I due rispondono di omicidio colposo, ma la tragica vicenda ha ripercussioni anche sul piano amministrativo: l’Autorità Portuale ha, infatti, dato il via alla procedura finalizzata alla revoca della concessione demaniale marittima, decisione che rischia di avere conseguenze anche sul piano dell’occupazione.
La tragedia ha segnato la vita dell’area portuale a fine giugno: Filandro, titolare di una ditta che si occupa dell’installazione di impianti elettrici, era sulla banchina nel corso di una manovra di rimorchio di un’imbarcazione da diporto effettuata tramite l’utilizzo di una gru della “Zen Marine”, azienda che costruisce e restaura barche. Nel corso delle operazioni, per cause sulle quali indaga la Procura di Palmi, un cavo si sarebbe spezzato provocando il crollo della gru che ha colpito l’uomo uccidendolo sul colpo. Le accuse contenute nel capo di imputazione parlano di «negligenza, prudenza e imperizia, nonché inosservanza delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro». Toccherà ai periti individuati dai magistrati verificare la causa della morte e in particolare le cause della rottura della gru.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x