Ultimo aggiornamento alle 20:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Cosenza, costretti a vivere per strada. La Polizia paga l’albergo per la notte

Una famiglia di origini irachene era stata costretta ad accamparsi su un marciapiedi. In attesa di una sistemazione in una struttura adeguata gli agenti hanno mostrato solidarietà

Pubblicato il: 30/08/2019 – 13:05
Cosenza, costretti a vivere per strada. La Polizia paga l’albergo per la notte

COSENZA Una famiglia di origini irachene, padre madre tre bambini di 11, 6 e 4 anni, con regolare permesso di soggiorno, era costretta a vivere su un marciapiedi nella città di Cosenza, accampati in una piccola tenda da campeggio, regalata da un cittadino. Altre persone avevano iniziato a prendersi cura della famigliola ma era necessario dare una sistemazione decorosa ai cinque iracheni. Nel cuore della notte, un telefonata alla Questura di Cosenza ha avvertito della gli agenti della presenza della famiglia. L’ora era tarda e i poliziotti, nonostante i tentativi di contattare le associazioni di volontariato e le case-famiglia, non hanno avuto risposte. Nell’attesa di riprendere le attività il giorno seguente, gli agenti hanno sistemato la famiglia in un albergo cittadino pagando il conto di tasca propria.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x