Ultimo aggiornamento alle 17:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Cerchiara, sequestrata una parte del centro raccolta rifiuti

Nell’area, sita in località “Piana”, i Carabinieri forestali hanno rinvenuto rifiuti ingombranti, di tipo pericoloso e non pericoloso misti tra loro

Pubblicato il: 12/09/2019 – 16:19
Cerchiara, sequestrata una parte del centro raccolta rifiuti

COSENZA I Carabinieri Forestali di Corigliano hanno posto sotto sequestro una parte del Centro Raccolta RSU Comunale di Cerchiara di Calabria in località “Piana”.
Nell’area di raccolta sarebbe stata riscontrata la presenza di rifiuti ingombranti e “Raee”. Questi ultimi, di tipo pericoloso e non pericoloso, misti tra loro, oltre che frantumati e depositati direttamente sul pavimento e solo in parte protetti da una tettoia. Si tratterebbe di televisori e monitor pc dotati di tubo catodico che insieme agli altri rifiuti erano stati abbandonati senza alcuna separazione per categorie e codice “cer”. All’esterno del sito è stato invece rinvenuto un cumulo di rifiuti eterogenei di cui alcuni di tipo pericoloso.
All’esito dei rilevamenti, i militari hanno così proceduto al sequestro dell’area del centro raccolta (1000 metri quadri sui 1500 totali) dove sono stati rinvenuti i questi rifiuti. L’area è inoltre sottoposta a vincolo paesaggistico in quanto il centro raccolta si trova nella fascia di 150 dal torrente “Caldanello” iscritto nell’elenco delle acque pubbliche. Oltre al sequestro si è proceduto alla denuncia dell’amministratore della società che gestisce il centro raccolta comunale «per aver effettuato in maniera non conferme e senza autorizzazioni attività di raccolta e gestione rifiuti di varia natura abbandonati alla rinfusa sul terreno».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x