Ultimo aggiornamento alle 18:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

'Ndrangheta nel Bergamasco, confiscati beni per 1 milione

Gli uomini della Dia hanno posto i sigilli alle proprietà degli eredi di Antonio Monaco. L’uomo originario del Cosentino è finito nelle indagini della Distrettuale di Brescia

Pubblicato il: 23/12/2019 – 10:42
'Ndrangheta nel Bergamasco, confiscati beni per 1 milione

BERGAMO La Direzione investigativa antimafia di Brescia questa mattina ha confiscato beni per oltre un milione di euro agli eredi di Antonio Monaco, imprenditore pluripregiudicato di origini calabresi morto nel 2017, originario della provincia di Cosenza ma per anni residente a Ponteranica (Bergamo). Il provvedimento parte dalle indagini della Dia che avevano messo in evidenza la pericolosità sociale dell’affiliato derivata dalle condanne per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari, truffa e spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini della Direzione investigativa di Brescia sono state coordinate dal sostituto procuratore Paolo Savio. La confisca della giornata di oggi riguarda dieci immobili fra cui un villino nel comune di Ponteranica, due appartamenti nel comune di Trescore Balneario e due nella città di Bergamo, per un valore complessivo stimato in oltre 1 milione di euro.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x