Ultimo aggiornamento alle 23:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Chiude l'ottica Ruello a Vibo, simbolo dell'antiracket

Dopo 12 anni la figlia di Nello serra le porte dell’attività rinnovata con i fondi delle vittime delle estorsioni e dell’usura

Pubblicato il: 13/01/2020 – 10:41
Chiude l'ottica Ruello a Vibo, simbolo dell'antiracket

VIBO VALENTIA Ha chiuso i battenti definitivamente l’ottica Ruello a Vibo Valentia, attività rinnovata con i fondi dell’Antiracket, per le vittime delle estorsioni e dell’usura.
La figlia di Nello Ruello, scomparso nel 2018, ha ammainato bandiera bianca dopo 12 anni di esercizio, inaugurato alla presenza di don Luigi Ciotti, dell’allora sottosegretario al ministero degli Interni Ettore Rosato, del presidente della Commissione Antimafia Francesco Forgione e del prefetto di Reggio, Luigi De Sena.
Una testimonianza fervida dello Stato in un momento delicato per la comunità, anche a seguito delle denunce di Nello Ruello, una quindicina d’anni fa. Il fotografo e ottico fu vittima di estorsioni che lo costrinsero a finire in mano agli usurai. Dopo le sue segnalazioni, rimaste spesso inascoltate e che ne causarono l’isolamento, gli fu assegnata anche la scorta, poi depotenziata.
Già nel 2018, poco prima della sua scomparsa, Nello Ruello aveva messo in vendita l’attività. E la crisi non sembrava esserne la causa. «Mi trattano come un appestato», diceva. «Meglio andarsene da questa città» perché «la gente ha paura di entrare nel mio negozio».
 
 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x