Ultimo aggiornamento alle 19:23
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Giunta, la Santelli verso la quadratura del cerchio

La presidente si prepara a chiudere le caselle mancanti. Frizioni con la Lega, che potrebbe avere la presidenza del Consiglio. Ma intanto la governatrice domani terrà la prima riunione del suo “min…

Pubblicato il: 01/03/2020 – 9:08
Giunta, la Santelli verso la quadratura del cerchio

Verso la quadratura del cerchio. Jole Santelli si appresta ad attraversare la settimana delle scelte definitive per la composizione definitiva della sua Giunta, dopo le nomine di Sandra Savaglio e Sergio De Caprio alias “Capitano Ultimo”. Caselle che – per come del resto più volte ribadito dalla stessa governatrice – avranno un’impronta politica, rappresentativa di tutti i partiti della coalizione, in quote sostanzialmente uguali, nonostante le “avances” delle varie forze, in primis della Lega di Matteo Salvini, con la quale – riferiscono fonti del centrodestra – la Santelli starebbe avendo un’interlocuzione complicata e anche piuttosto tesa. Ma la presidente della Regione, reduce da un fine settimana nel Reggino utile per riannodare proficui canali di comunicazione con i suoi alleati, avrebbe in realtà le idee già chiare così come anche i nomi dei suoi prossimi assessori, riservandosi di ufficializzare la squadra completa solo all’esito degli ultimi liturgici passaggi con il tavolo nazionale, in programma verosimilmente nella metà della prossima settimana. Del resto, su un piano anche formale la Santelli ha già sistemato le cose, con le designazioni della Savaglio (avvistata venerdì in Cittadella) e di Capitano Ultimo che configurano una Giunta effettiva, “mini” ma comunque Giunta, quindi anche operativa: al punto che – sempre secondo fonti del centrodestra – già nella giornata di lunedì Santelli potrebbe tenere la prima seduta dell’esecutivo, a ranghi ridotti ma a tutti gli effetti legali. E comunque, a ranghi ridotti per non molto tempo, perché comunque la Giunta è destinata a vedere la luce prima del Consiglio regionale d’esordio dell’11esima legislatura, in programma il 9 marzo per come concordato per le vie brevi tra la Santelli e il presidente uscente di Palazzo Campanella, Nicola Irto. Lo schema, comunque, è ormai delineato, mancano solo i dettagli e il superamento degli ultimi scogli. Soprattutto, gli scogli che alla Santelli starebbe frapponendo la Lega, che con toni spicci starebbe pressando per due assessorati la Santelli, che avrebbe espresso una certa irritazione per l’atteggiamento dei salviniani. In soldoni, in palio ci sono sei posti – 5 da assessori e la presidenza del Consiglio regionale – per cinque partiti. Fratelli d’Italia avrebbe già in realtà consegnato alla governatrice il nome di Fausto Orsomarso (che avrebbe la delega del Turismo), l’Udc punterebbe su uno tra il segretario regionale Franco Talarico o il neo consigliere Nicola Paris, mentre per la Cdl entrerebbe in Giunta Claudio Parente e Forza Italia esprimerebbe Gianluca Gallo. Il “nodo” più intricato resta quello della Lega: per superare l’impasse, la soluzione potrebbe essere quella di riservare ai salviniani la presidenza del Consiglio regionale, che potrebbe andare a Tilde Minasi, e un assessore, che potrebbe rispondere al nome di Anna Maria Mancuso, originaria di Zagarise, già senatrice e presidente di “Donna Onlus”, molto vicina al segretario Cristian Invernizzi. (c.ant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x