Ultimo aggiornamento alle 6:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

Parte la legislatura: Tallini presidente del consiglio regionale, Irto e Morrone vice. E Sainato al posto di Creazzo

Seduta in modalità eccezionali per l’emergenza Coronavirus. Presiede Pippo Callipo (IriC). Il primo dei non eletti di Fratelli d’Italia prende il posto del consigliere arrestato in un’inchiesta del…

Pubblicato il: 26/03/2020 – 12:09
Parte la legislatura: Tallini presidente del consiglio regionale, Irto e Morrone vice. E Sainato al posto di Creazzo

REGGIO CALABRIA Domenico Tallini, di Forza Italia, è il nuovo presidente del Consiglio regionale dell’11esima legislatura. Tallini, alla quarta legislatura, è stato eletto alla terza votazione con la maggioranza dei voti del Consiglio regionale. Nelle prime due votazioni, invece, non si era raggiunto il quorum dei 2/3 richiesto dal regolamento del consiglio. Questo l’esito della terza votazione: Tallini 20 voti, 4 voti Esposito, 1 Neri e 6 bianche.

DUE FUMATE NERE Fumata “nera“ per Mimmo Tallini alla prima votazione per l’elezione del presidente del Consiglio regionale: per il consigliere regionale azzurro infatti sono arrivati 18 voti, ma si sono registrate 13 schede bianche che hanno impedito il raggiungimento del quorum dei 2/3 richiesti in prima battuta. Evidente la presenza di due “franchi tiratori” nella maggioranza di centrodestra: ieri sera, in un vertice alla Cittadella, si era del resto confermato l’accordo per Tallini, ma i due consiglieri regionali della Cdl, Esposito e Crinò, avrebbero espresso l’intenzione di restare in lizza, con il nome di Esposito.
Anche alla seconda votazione, il consigliere regionale di Catanzaro non ha raggiungo il quorum. Per lui 17 voti, oltre a 12 schede bianche, 1 voto per Neri e 1 per Santelli (che si calcola come scheda nulla).

Nicola Irto

IRTO E MORRONE VICE Dopo l’elezione di Domenico Tallini alla presidenza, nel prosieguo dei lavori, il consiglio regionale ha eletto Nicola Irto (Pd) e Luca Morrone (Fratelli d’Italia) alla carica di vicepresidenti del Consiglio regionale. Irto, che rappresenta l’opposizione di centrosinistra, ha riportato 11 voti, mentre Morrone, per la maggioranza di centrodestra, ha ottenuto 14 voti.
MANCUSO E DI NATALE SEGRETARI  Il Consiglio regionale ha eletto Filippo Mancuso (Lega) e Graziano Di Natale (Io Resto in Calabria) alla carica di segretari-questori del Consiglio regionale. Mancuso, che rappresenta la maggioranza di centrodestra, ha riportato 16 voti, mentre Di Natale, per l’opposizione di centrosinistra, ha ottenuto 8 voti.
SEDUTA BLINDATA La seduta si svolge con modalità eccezionali dettate dall’emergenza Coronavirus: a porte chiuse con accesso consentito solo ai consiglieri regionali, agli assessori e al personale di aula muniti di mascherine e guanti, e con la partecipazione telematica degli eventuali assenti in quarantena. La seduta, a termini di regolamento, è presieduta dal consigliere regionale più anziano, in questo caso Pippo Callipo, capogruppo di “Io Resto in Calabria”, già candidato alla presidenza della regione con il centrosinistra.
Il Consiglio regionale d’esordio della legislatura, aperta con l’elezione di Jole Santelli (Forza Italia) alla presidenza della Regione con il centrodestra, è chiamato ad affrontare quattro punti all’ordine del giorno.
SAINATO AL POSTO DI CREAZZO Il primo è la temporanea sostituzione del consigliere regionale Domenico Creazzo, di Fratelli d’Italia, al momento sospeso dalla carica per il suo coinvolgimento in un’inchiesta della Procura antimafia di Reggio Calabria, con il primo dei non eletti della lista di FdI nella circoscrizione Sud, Raffaele Sainato. L’ordine del giorno prevede poi l’elezione del presidente del Consiglio regionale e dell’Ufficio di presidenza, cioè di due vicepresidenti e di due segretari-questori d’aula.
Sainato ha preso ufficialmente posto sui banchi del Consiglio regionale al posto di Domenico Creazzo (FdI), temporaneamente sospeso dalla carica in seguito al suo coinvolgimento, culminato nell’applicazione di misure cautelari nei suoi confronti, in un’inchiesta della Dda di Reggio Calabria. Le surroga di Sainato, che entra nell’Assemblea quale primo non eletto alle Regionali del 26 gennaio scorso nella lista di Fratelli d’Italia nella circoscrizione sud, è stata deliberata in apertura di seduta dell’odierno Consiglio regionale.
CALLIPO: «ONORIAMO LA CALABRIA, RENDIAMOLA UN POSTO MIGLIORE» «Ci accingiamo a scrivere una nuova pagina del regionalismo calabrese e abbiamo il dovere di onorare il mandato che ci hanno assegnato i cittadini». Così, in apertura della prima seduta del Consiglio regionale dell’11esima legislatura, Pippo Callipo, capogruppo di “Io resto in Calabria”, che presiede i lavori in qualità di consigliere regionale più anziano. «Un mandato – ha detto Callipo – che dobbiamo onorare nel pieno rispetto dei rapporti tra Giunta e Consiglio. Dobbiamo migliorare il il rapporto con i cittadini lavorando quotidianamente per garantire meritocrazia e pari opportunità, assicurando in via prioritaria ai giovani il diritto di costruire in Calabria il proprio futuro e di vivere in una terra libera dal malaffare e dalla ‘ndrangheta, In un momento difficile come questo, è necessario che la politica tutta dimostri senso di responsabilità e unità di intenti». Callipo ha ricordato che «siamo qui unicamente per fare gli interessi dei calabresi, abbiamo una grande responsabilità e abbiamo il dovere di svolgere il nostro ruolo con sobrietà e mettendosi al servizio esclusivo della Calabria e dando voce a chi non ne ha. Da questa sede dobbiamo onorare la Calabria e renderla un posto migliore. Concludo auspicando che lo stato di emergenza sanitaria possa cessare al più presto e formulo auguri di pronto guarigione a chi è stato colpito. Un particolare pensiero – ha concluso il capogruppo di ‘Io Resto in Calabria’ – a chi ha perso i propri cari e un sentito ringraziamento agli operatori sanitarie e alle forze dell’ordine per il loro eoncomiabile lavoro».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x