Ultimo aggiornamento alle 15:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

"Lamezia Terme a Domicilio", imprese in rete per reagire alla crisi da coronavirus

E-commerce e consegne a casa: il nuovo servizio ideato per i commercianti e i consumatori che nella città della Piana sarà gestito da un 19enne della “Generazione Z”

Pubblicato il: 18/04/2020 – 12:25
"Lamezia Terme a Domicilio", imprese in rete per reagire alla crisi da coronavirus

di Giorgio Curcio
LAMEZIA TERME La chiusura forzata e le restrizioni imposte dal Governo per contrastare la diffusione del coronavirus, al netto degli aiuti previsti, hanno messo in seria difficoltà un’ampia porzione di tessuto economico del nostro Paese, dalle attività commerciali alle imprese. Un settore che, per la verità, da tempo stava già mostrando i primi sintomi di una crisi condizionata da diversi aspetti economici e finanziari.
LA GENERAZIONE Z Una quadratura (per usare il gergo astrologico) che dunque rischia di affossare definitivamente commercianti e imprenditori. Spiragli di speranza arrivano però dai più giovani anzi, dai giovanissimi. Quelli della “Generazione Z” ovvero i nati tra il 1995 e il 2010. Sono loro i “nativi digitali”, i primi a poter accedere ad internet sin dalla prima infanzia. La loro “visione” può rappresentare in molti casi più di una speranza per il settore imprenditoriale. E a Lamezia l’esempio arriva dal 19enne Matteo De Biase, pronto a fornire un aiuto concreto ai suoi concittadini, grazie al supporto della famiglia ed al sostegno degli amici. E’ lui, infatti, che nella città della Piana ha acquisito in esclusiva territoriale il format “Comuni a Domicilio”.
IL SERVIZIO A spiegare al Corriere della Calabria i dettagli di questa iniziativa è stato il Project Manager del Format: «Stiamo solo aspettando gli ultimi dettagli per il rilascio dell’app ufficiale per smartphone, ma per fine Aprile siamo pronti a partire». «Si tratta di un servizio che fa capo a un network nazionale e presente già in diversi comuni di regioni come Puglia e Toscana. E il giovanissimo Matteo De Biase, a Lamezia, ha acquisito l’utilizzo in esclusiva territoriale con il piano marketing online e l’architettura tecnologica. Matteo, nonostante sia giovanissimo, si è rivolto alla nostra Company che fa questo da sempre. Siamo specializzati in mobile commerce e, nell’ultimo periodo, ci siamo concentrati sulla territorialità».
LAMEZIA TERME A DOMICILIO Il servizio di consegna si chiama “Lamezia Terme a Domicilio”, proprio per metterne in luce lo scopo principale, ovvero l’opportunità con cui cittadini ed imprese entreranno in contatto grazie al servizio di consegna a domicilio. Il network di Matteo metterà a disposizione dei lametini un’app che verrà popolata giorno dopo giorno dalle attività commerciali di Lamezia. Non solo prodotti, come pizza e sushi, da consegnare a casa della gente, ma anche e soprattutto servizi di cui i cittadini potranno usufruire pur rimanendo in casa. «Il servizio offerto – ci racconta ancora il Project Manager – si contraddistingue per la cosiddetta attività “Glocal”: racchiude tutte le attività settoriali che siano merceologiche, artigianali o di servizio del proprio territorio. L’app, con le dovute proporzioni, si avvicina ad una sorta di “Amazon territoriale”: nasce certo per offrire un ottimo servizio al consumatore ma, soprattutto, per salvaguardare le imprese e le attività commerciali locali, in difficoltà per l’emergenza coronavirus ma che lo erano già in precedenza a causa di una sempre più crescente propensione all’indirizzamento degli acquisti online». «Con Lamezia Terme a domicilio, dunque, l’utente conosce già il suo negozio e il suo rivenditore di fiducia e, attraverso lo smartphone, può decidere di acquistare il prodotto e riceverlo direttamente a casa propria o sul posto di lavoro».
LE PROSPETTIVE «E’ evidentemente una evoluzione del commercio, con l’assetto territoriale che serve a colmare il gap attuale. Nelle prime settimane saranno qualche decina mentre entro i primi 12 mesi la stima è che potrebbero aderire al servizio 120/150 imprese del territorio». (redazione@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x