Ultimo aggiornamento alle 19:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Famiglie "protagoniste" delle favole: il progetto della Diocesi di Catanzaro-Squillace

Si tratta di “Tessere di Comunità”, progetto finanziato dai fondi CEI 8×1000 di Caritas Italiana e gestito dal Centro Calabrese di Solidarietà

Pubblicato il: 05/05/2020 – 14:55
Famiglie "protagoniste" delle favole: il progetto della Diocesi di Catanzaro-Squillace

CATANZARO Avvicinarsi e parlare ai bambini non solo raccontando loro favole, da sempre un ponte fra il mondo dell’infanzia e degli adulti. Ma sintonizzarsi al loro modo di vedere la vita, amplificando le loro emozioni facendoli diventare protagonisti delle fiabe per raccontare quei sentimenti che restano sopiti anche al fianco delle persone care. “Tessere di Comunità” – il progetto finanziato dai fondi CEI 8×1000 di Caritas Italiana, voluto dalla Diocesi di Catanzaro-Squillace, e gestito dal Centro Calabrese di Solidarietà – punta a “curare” i legami per rendere le comunità vive, in cui i membri sono attori e narratori delle loro storie, da donare, condividere, scambiare, usando anche le favole come linguaggio per “tessere” un percorso che rafforzi i legami trascurati e non visti seppur a loro prossimi. E’ questo lo scopo dell’iniziativa che rientra nel progetto “Tessere di Comunità” curata da Francesco Passafaro, direttore artistico del Cine Teatro Comunale, attore e regista del “Teatro Incanto, non a caso dal titolo “C’era una volta” che vede protagonisti i bambini tra gli 8 e i 13 anni delle famiglie che aderiscono al nostro progetto. Nel primo incontro “sperimentale”, Passafaro ha introdotto al mondo delle favole bambini e genitori, introducendoli alla lettura interattiva delle favole più belle: per circa un’ora, il mondo delle favole è diventato un’isola felice dove vivere insieme anche agli educatori del Centro calabrese di solidarietà, uno spazio virtuale che con la partecipazione diretta è riuscito stimolarne le capacità e la creatività delle famiglie. “C’era una volta, c’era una volta e poi non c’e’ più, tutto quello che credi tu”: Passafaro non racconta una semplice favola, ma parla di tradizione, amore e cibo della nostra terra presentando alle famiglie Letterio di Francia le cui storie parlano di principesse fuori dal comune, di re fatti di farina e zucchero, di storie collettive con un lieto fine tutto da ridere e comprendere. Storie che, nell’appuntamento di domani alle 16.30 – il link per partecipare si trova sulla pagina Facebook di Tessere di Comunità – vedranno diventare protagonisti proprio i bambini che hanno scaricato le pagine caricate da Passafaro per leggere e quindi poterle recitare diventando protagonisti della fiaba. L’appuntamento con “C’era una volta”, quindi, e’ per domani alle 16.30. Per scaricare il materiale e aderire all’iniziativa basta seguire la pagina e iscriversi al gruppo “Come nelle favole”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x