Ultimo aggiornamento alle 13:25
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Si dimette il responsabile del reparto Covid di Crotone

Lascia Gaetano Mauro: «Pandemia bloccata, ma se dovesse tornare sono disponibile a reimpegnarmi». Intanto il contagio in provincia è fermo al 27 aprile. In quarantena 2.329 persone

Pubblicato il: 11/05/2020 – 18:26
Si dimette il responsabile del reparto Covid di Crotone

di Gaetano Megna
CROTONE
Gaetano Mauro si è dimesso dall’incarico di responsabile del reparto Covid-19 dell’ospedale di Crotone. Le dimissioni le aveva presentate lo scorso 5 maggio, ma da oggi diventano operative perché sono state accettate dalla direzione strategica dell’Azienda sanitaria provinciale pitagorica, che ha tentato di farlo recedere dal proposito. Le motivazioni, secondo quanto ha riferito lo stesso Mauro, «sono da ricercarsi nel fatto che, al momento, nella provincia di Crotone la pandemia è stata bloccata e il suo impegno può essere rivolto principalmente alla gestione dell’Unità operativa di Medicina e alla gestione del Dipartimento di Afomedica».

Gaetano Mauro

Un impegno già molto gravoso, perché Mauro è il primario del reparto di Medicina generale e il responsabile del Dipartimento Afomedica. «Se la pandemia dovesse ritornare – ha detto Mauro – e ci sarà la necessità di un mio nuovo impegno nel Reparto Covid-19, la mia disponibilità non mancherà». Sotto la sua gestione i risultati al reparto Covuid-19 non sono mancati. Attualmente i ricoverati sono in tutto cinque. Mauro ha anche collaborato con la dottoressa Maria Bernardi, che si è occupata della gestione delle Usca (cura dei soggetti positivi a casa). Il posto di Mauro viene preso dal primario di Malattie infettive, Nicola Serrao.
La situazione a Crotone, quindi, è molto buona, come si evince dai dati diffusi dal Dipartimento prevenzione dell’Asp. Il contagio è ormai fermo dal 27 aprile scorso (ultimo tampone positivo) e gli unici dati che aumentano sono quelli dei soggetti in quarantena. Ieri erano 2.279 e oggi sono 2.329. Grandissima parte di questi soggetti sono rappresentate dalle persone che, dal 4 maggio scorso, stanno rientrando nella provincia di Crotone da altre regioni. Questi soggetti, però, potrebbero essere positivi al Covid-19 e per questo non è possibile abbassare la guardia. Il quadro della situazione dovrebbe essere più chiaro alla fine della settimana in corso. Nei prossimi giorni, infatti, si capirà se il rientro dalle altre regioni ha inciso sull’eventuale ripresa del contagio. La prima settimana dal rientro numericamente più rilevante si è conclusa senza alcun problema.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb