Ultimo aggiornamento alle 8:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Covid, altri 27 casi a Corigliano Rossano: la politica richiama alla responsabilità

Continuano a crescere vertiginosamente i numeri della pandemia. Il gruppo consiliare Corigliano Rossano pulita chiede «univocità di intenti» in questo particolare momento storico e di «smorzare i t…

Pubblicato il: 19/11/2020 – 11:44
Covid, altri 27 casi a Corigliano Rossano: la politica richiama alla responsabilità

CORIGLIANO ROSSANO Continua a crescere vertiginosamente i numeri della pandemia a Corigliano Rossano. Dopo i 19 di martedì scorso, nelle ultime 24 ore i positivi individuati in città sono 27. «Tanti, ma vi ricordo che siamo la città più grande della Provincia di Cosenza, con quasi 80.000 abitanti» dice Martino Rizzo.
«La mia impressione – spiega il responsabile del Dipartimento di Igiene e Sanità pubblica per la Sibaritide – è che abbiamo sottovalutato il Covid, che ci siamo fatti convincere da chi negava, che ad un certo punto abbiamo mollato, pensando che fosse finita, e oggi paghiamo il conto. Forse meno, rispetto ad altre aree. La raccomandazione, per chi non è stato ancora colpito, è sempre la stessa: stiamo attenti, oggi più di ieri».
«SMORZARE I TONI DA CAMPAGNA ELETTORALE» Anche la politica fa i conti con la pandemia e per questo, probabilmente, il gruppo di maggioranza in Consiglio comunale, Corigliano Rossano pulita, invita a smorzare i toni da campagna elettorale approfittando dell’emergenza sanitaria.
«Contrariamente al sonno profondo che nei mesi scorsi ha pervaso Commissario e Giunta regionali – riferiscono in una nota Pietro Mingrone, Domenico Rotondo, Liliana Zangaro, Alessia Alboresi e Isabella Monaco – l’amministrazione è riuscita a fare piccoli ma significativi passi ottenendo l’acquisto e la messa in funzione delle apparecchiature necessarie a processare i famigerati tamponi in sede ed in tempi rapidi, allocate in ambienti realizzati nei modi degni della migliore virologia. Il processatore entrerà in funzione oggi. Un passo fondamentale se pensiamo che proprio il ritardo di diagnosi è stato il motivo principale per la chiusura delle scuole, avere tra 7 o 10 giorni l’esito dei prelievi effettuati vuol dire non sapere se ci troveremo di fronte a un numero di casi superiore a quello che possiamo materialmente gestire con il necessario isolamento e se quelli saranno diventati altrettanti focolai di infezione».
«La Calabria è zona rossa per la grave carenza di sanità! Per questo sono necessarie azioni forti che obblighino le sedi decisionali in tema di sanità ad intraprendere tutte le azioni che devono portare al risanamento, con condivisione dei fini e con mezzi sufficienti. Questo farà la politica convocando per il 20 novembre un apposito Consiglio Comunale a cui sono invitati a partecipare le autorità nazionali e regionali oltre al presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Cosenza e la dirigenza dell’ospedale spoke di Corigliano-Rossano. E’ un’iniziativa politica, il nostro Comune non ha possibilità decisionali in tema di sanità ma la continua azione politica del sindaco Stasi in particolare è riuscita, tra mille difficoltà, ad ottenere primi traguardi, lottando contro coloro i quali sono stati a guardare alla finestra».
Per questo i consiglieri comunali di Corigliano Rossano pulita sono dell’idea che sia necessaria una «univocità di intenti perché il peso di questa Città possa incidere positivamente oggi e nel prossimo futuro; questo l’appello che facciamo all’assise comunale, a quanti sono realmente interessati al bene comune di Corigliano-Rossano, alle associazioni politiche e sociali. Chiediamo a tutti di guardare al di là del momento e di dare un contributo e una spinta propulsiva efficace. In tutta coscienza, non è il tempo idoneo per una campagna elettorale che giochi letteralmente con la vita dei cittadini». (lu.la.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x