Ultimo aggiornamento alle 22:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Pronta l’ordinanza di Spirlì. Superiori verso la chiusura fino al 31 gennaio

Il presidente facente funzioni della Regione Calabria firmerà l’ordinanza nelle prossime ore. E ha chiarito nuovamente la sua posizione contro la volontà di riapertura dettata dal Governo

Pubblicato il: 05/01/2021 – 15:07
Pronta l’ordinanza di Spirlì. Superiori verso la chiusura fino al 31 gennaio

CATANZARO «Sto per firmare l’ordinanza che prevede la tutela totale dei nostri ragazzi». Lo ha annunciato oggi il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, nel corso di una diretta Facebook in cui ha confermato le intenzioni di voler posticipare la riapertura delle scuole.
«Ci tengo alla cultura – ha detto Spirlì – ma per me adesso la priorità è la vita dei ragazzi, dei loro genitori e, soprattutto, dei nonni. I ragazzi hanno capacità incredibile di reazione non sono degli inetti. In questa fase ogni tipo di assembramento è pericoloso».
Nino Spirlì non si è sbilanciato su date e modalità ma, secondo fonti regionali, la sospensione delle attività didattiche durare fino al prossimo 31 gennaio per le scuole superiori, mentre per le altre – tranne le scuole materne – sarebbe rinviata rispetto alla data ipotizzata dal governo (il 7 gennaio): probabile che si riapra il 15 gennaio. Ma se ne saprà di più dopo la pubblicazione dell’ordinanza. Spirlì intanto ha chiarito nuovamente la sua posizione contro la volontà di riapertura dettata dal Governo: «Se il Cts ci dice che non possiamo andare a votare mi dite come io possa autorizzare e non impicciarmi della riapertura della scuola? Parliamo di un popolo studentesco che si sposta in tante micro realtà, non è solo la scuola. Vanno considerati tutti gli spostamenti scuola lavoro. I ragazzi hanno 8/9 luoghi di contagio, li vogliamo o no tutelare? Noi non li vogliamo privare della scuola, stiamo consigliando anche la didattica a casa». «I ragazzi fanno tutto on line – ha concluso Spirlì – dagli acquisti alla socializzazione.Questo negazionismo è diventato aberrante. Noi stiamo mettendo a disposizione dei nostri giovani il progresso per andare avanti in modo sicuro».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x