Ultimo aggiornamento alle 21:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 9 minuti
Cambia colore:
 

il maxi processo

Rinascita, 84 richieste di condanna nel processo con rito abbreviato – NOMI

Invocate dal procuratore Gratteri condanne a 20 anni per luogotenenti e boss delle cosche vibonesi

Pubblicato il: 24/02/2021 – 19:12
di Alessia Truzzolillo
Rinascita, 84 richieste di condanna nel processo con rito abbreviato – NOMI

LAMEZIA TERME Ottantaquattro richieste di condanna e 6 di assoluzione. Le ha invocate il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri al termine della lunga requisitoria del processo con rito abbreviato, “Rinascita-Scott” contro le cosche di Vibo Valentia e i loro sodali. Il procuratore capo, toga sulle spalle, è applicato direttamente al maxi-processo il cui troncone principale, con oltre 300 imputati, si sta svolgendo in dibattimento nell’aula bunker di Lamezia Terme. Oggi nella bunker, davanti al gup Claudio Paris, dopo le discussioni dei sostituti procuratori Annamaria Frustaci, Antonio De Bernardo e Andrea Mancuso, sono state invocate le richieste di condanna.
«I colleghi Frustaci, De Bernando e Mancuso hanno fatto l’esegesi di tutti quelli che sono gli elementi per cui oggi siamo qui», ha detto preliminarmente il procuratore.

Le ‘ndrine alla sbarra

Lungo anche il numero delle ‘ndrine accusate di avere interferito, con la violenza e il potere intimidatorio che le contraddistingue, sulla vita dell’intera provincia di Vibo. A dettare legge ci sono la cosca Mancuso al vertice della locale di Limbadi; la cosca La Rosa, ‘ndrina di Tropea; la consorteria Fiarè-Razionale-Gasparro a capo della locale di San Gregorio d’Ippona; la cosca Lo Bianco-Barba e i Camillò-Pardea dominanti sulla locale di Vibo Valentia città; la cosca Accorinti del locale di Zungri; la cosca dei Piscopisani a capo della locale di Piscopio; la cosca Bonavota del locale di Sant’Onofrio; la cosca Cracolici, ‘ndrina di Filogaso e Maierato; la cosca Soriano di Filandari, Ionadi e San Costantino; la cosca Pititto–Prostamo–Iannello della società di Mileto; la cosca Patania della locale dominante a Stefanaconi. Nomi noti nel panorama criminale nazionale e internazionale.

Boss e luogotenenti


Chiesti 20 anni di reclusione per Pasquale Gallone, elemento apicale della della cosca al vertice dell’intera consorteria vibonese, considerato il braccio destro del boss Luigi Mancuso, colui che veicolava le direttive del capo ai sodali della cosca.
Venti anni di reclusione sono stati chiesti anche per Gregorio Gasparro che comandava, insieme a Saverio Razionale e a Rosario Fiarè (imputati nel processo con rito ordinario) la cosca di San Gregorio D’Ippona, particolarmente legato a Fiarè, Gasparro lo sostituiva in sua assenza e si occupava, insieme a Razionale, di tenere i contatti con le consorterie alleate. Altro elemento di spicco della cosca di San Gregorio è Gregorio Giofrè per il quale sono stati invocati 18 anni di carcere. Giofrè aveva il compito di gestire le attività estorsive e di mantenere i contatti con le altre articolazioni dell’associazione criminale vibonese. Dieci anni 10 mesi di reclusione sono stati chiesti per l’imprenditore e avvocato Vincenzo Renda, considerato partecipe nell’articolazione dei Mancuso di Limbadi. Secondo l’accusa Renda direttore tecnico e comproprietario della società “Genco Carmela e Figli srl”, con sede legale a Vibo Valentia, amministratore unico delle società “Calfood srl” e “Itc srl”,entrambe con sede legale a Vibo Valentia, devolveva alla cosca somme di denaro secondo prestabilite scadenza temporali, con vantaggio per i Mancuso di percepire risorse economiche a cadenze fisse e per Renda di sbaragliare la concorrenza e ottenere protezione.
Chiesti 20 anni per Domenico Camillò, al vertice della cosca “Pardea-Ranisi” di Vibo Valentia. Venti anni sono stati invocati anche per Domenico “Mommo” Macrì, capo, insieme a Camillò, del sodalizio criminale di Vibo Valentia, considerato al vertice dell’ala militare «con il compito di individuare i bersagli delle attività estorsive e delle azioni ritorsive volte al controllo del territorio, di gestire e pianificare gli agguati». Pena severa, 20 anni, anche per Francesco Antonio Pardea, «promotore e direttore del sodalizio, con il compito di individuare i bersagli delle attività estorsive e delle azioni ritorsive».
Venti anni e 6000 euro di multa sono stati chiesti nei confronti di Sergio Gentile, partecipe al gruppo dei Lo Bianco Barba di Vibo e dedicato alle attività estorsive.
Domenico Pardea è accusato di essere a capo della consorteria “Pardea-Ranisi” nel territorio di Pizzo. Chiesti 20 anni anche nei suoi confronti.

Le richieste di condanna e di assoluzione

ALESSANDRIA Serafino, alias “Pitta”, nato a Tropea l’11.08.1995, chiesti 14 anni;
ARENA Bartolomeo, nato a Vibo Valentia il 15.11.1976, chiesti 4 anni e 8 mesi;
BALDO Manuele Michele, nato in Francia il 29.05.1966, 4 anni e 400 euro di multa;
BARBA Raffaele Antonio Giuseppe, “Pino Presa” nato a Vibo Valentia il 06.01.1968, chiesti 12 anni;
BELSITO Luca, nato a Vibo Valentia il 25.04.1990, 18 anni;
BELVEDERE Lucio detto “Luciano”, nato a Vibo Valentia il 22.12.1981, 6 anni e 18mila euro di multa;
CAMILLO’ Domenico, nato a Vibo Valentia il giorno 01.09.1941, 20 anni;
CAMILLO’ Michele, nato a Vibo Valentia il 22.11.1982, 4 anni;
CANNATA’ Gaetano Antonio, alias “Sapituttu”, nato a Vibo Valentia il 03.01.1974, 4 anni;
CARCHEDI Paolo, nato a Vibo Valentia il 16.08.1963, 12 anni;
CARIELLO Carmela detta “Melina”, nata a Vibo Valentia il 25.05.1954, 7 anni e 6 mesi;
CAVALLARO Gianluigi, nato a Cinquefrondi (RC) il 30.12.1986, 3 anni e 3 mesi;
CHIARELLA Carmelo, nato a Vibo Valentia il 21.02.1991, 16 anni e 3 mesi;
CHILLA Emanuela, nata a Roma il 22.07.1997, 3 anni;
COMERCI Sapienza, nata a Ioppolo (VV) il 16.11.1950, 3 anni;
COMITO Francesca, nata a Vibo Valentia il 21.08.1981, Assoluzione;
CRACOLICI Domenico, nato a Vibo Valentia il 21.04.1982, 18 anni;
D’ANDREA Carmelo Salvatore, alias “Coscia d’Agneiju” nato a Vibo Valentia il 04.06.1958, 18 anni;
D’ANDREA Giovanni Claudio, nato a Vibo Valentia il 27.10.1986, 16 anni;
D’ANDREA Pasquale Antonio, nato a Vibo Valentia il 27.04.1989, 6 anni;
DE CERTO Giuseppe, nato a Cinquefrondi (RC) il 27.04.1993, 2 anni e 2 mesi;
DE GAETANO Fabio, nato a Vibo Valentia il 12.03.1980, 8 anni e 30mila euro di multa;
DE GAETANO Nicola, nato a Vibo Valentia il 18.02.1988, 4 anni e 6 mesi;
DE STEFANO Orazio, nato a Reggio di Calabria (RC), il giorno 11.02.1959, 8 anni;
DI MICELI Filippo nato a Vibo Valentia il 04.02.1971, 14 anni;
DI VIRGILIO Antonio nato a Santa Maria Capua Vetere (CE) il 02.11.1960; un anno e 10 mesi;
DOMINELLO Michele, nato a Vibo Valentia il giorno 08.06.1991, 15 anni;
FAMA’ Matteo nato a Vibo Valentia il 15.06.1990, Assoluzione;
FERA Nicola, nato a Chiaravalle Centrale (CZ), il 13.05.1962, un anno e 6 mesi;
FIORILLO Michele detto “Zarrillo”, nato a Vibo Valentia il 12.03.1986, 8 anni e 8000 euro di multa;
FIUMARA Maurizio, nato a Francavilla Angitola (VV) il giorno 01.02.1956, un anno e 6 mesi;
FRANZE’ Nazzareno detto “Paposcia”, nato a Vibo Valentia il 05.07.1962, 12 anni;
GALATI Michele, nato a Vibo Valentia (VV) il giorno 01.11.1980, 6 anni e 4 mesi;
GALLONE Cristiano, nato a Vibo Valentia (VV), il 06.11.1970, 6 anni;
GALLONE Francesco, nato a Vibo Valentia (VV), giorno 11.07.1983, 14 anni;
GALLONE Pasquale, nato a Nicotera il 30.8.1960, 20 anni;
GASPARRO Francesco, nato a Vibo Valentia il 02.10.1971, un anno;
GASPARRO Gregorio, nato a San Gregorio d’Ippona (VV) il 06.07.1971, 20 anni;
GENTILE Sergio, nato a Vibo Valentia il 14.06.1979, 20 anni e 6000 euro di multa;
GERACE Annunziata Carmela, nata a Vibo Valentia il 14.07.1974, 3 anni e 4 mesi;
GERACE Francesco, nato a Vibo Valentia (VV), il 26.11.1978, un anno e 6 mesi;
GIARDINO Gabriele, nato a Cinquefrondi (RC) il 30.07.1996, 6 anni e 10mila euro di multa;
GIARDINO Girolamo, nato a Rizziconi (RC) in data 05.02.1964, Assoluzione;
GIARDINO Michele, nato a Polistena (RC) il 04.12.1991, Assoluzione;
GIOFRE’ Gregorio, nato a San Gregorio d’Ippona (VV) il 09.12.1963, 18 anni;
GRADIA Emanuela, nata a Vibo Valentia il 09.04.1976, 3 anni;
IANNELLO Francesco, nato a Vibo Valentia (VV) il 22.08.1980, 5 anni e 3000 euro di multa;
LA BELLA Francesco, nato a Vibo Valentia il 04.01.1984, un anno e 8 mesi
LO BIANCO Giuseppe, nato a Vibo Valentia il 18.09.1972, 3 anni;
LO BIANCO Leoluca, detto “Luca” o “‘U Rozzu”, nato a Vibo Valentia (VV) il 17.01.1959, 12 anni;
LO BIANCO Maria Carmelina, nata a Vibo Valentia il 22.04.1964, un anno e 6 mesi;
LO BIANCO Nicola, nato a Vibo Valentia il 21.09.1972, 12 anni;
LO BIANCO Salvatore detto “u Gniccu”, nato a Vibo Valentia il 09.09.1972, 12 anni;
LOPREIATO Giuseppe, nato a Soriano il 29.10.1994, 16 anni;
MACRI’ Domenico, detto “Mommo” nato a Vibo Valentia il 12.08.1984, 20 anni
MACRI’ Luciano, nato a Vibo Valentia il 30.06.1968, 16 anni;
MANCO Michele, nato a Vibo Valentia il 09.05.1988; 14 anni;
MANCUSO Emanuele, nato a Vibo Valentia il 14.02.1988, 8 mesi;
MANTELLA Vincenzo, nato a Vibo Valentia il 25.09.1986, 12 anni e 6 mesi
MAZZEO Nicolino Pantaleone, nato a Vibo Valentia il 16.06.1970, 12 anni;
MAZZITELLI Vincenzo, nato a Vibo Valentia il 06.09.1973, 3 anni
MAZZOTTA Francesca, nata a Soriano Calabro il 15.05.1995, 4 anni;
MAZZOTTA Mariangela, nata a Vibo Valentia il 28.05.1992, 3 anni;
MORGESE Rossana, nata a Vibo Valentia, il 15.10.1988, 6 anni e 3 mesi;
NIGLIA Gregorio, detto “Lollo” nato a Tropea il giorno 08.04.1983, 20 anni
ORECCHIO Filippo nato a Vibo Valentia il 28.07.1995, 14 anni;
PALAMARA Emiliano, nato a Parghelia il 30.05.1971, 6 anni e 2000 euro di multa;
PANETTA Costantino, nato a Vibo Valentia il 17.04.1984, 4 anni e 12mila euro di multa;
PARDEA Francesco Antonio, nato a Tropea (VV) il 10.03.1986, 20 anni;
PARDEA Domenico, nato a Vibo Valentia il 9.12.1967, 20 anni;
PATANIA Antonio, nato a Cinquefrondi (RC) il 20.08.1985, 14 anni;
PERFIDIO Rosalba, nata a Nicotera (VV), il 12.07.1964, 3 anni e 4 mesi;
POLIMENO Lorenzo, nato a Reggio di Calabria (RC), il 04.10.1977, 8 anni, 8 mesi e 50mila euro di multa;
PRESTANICOLA Andrea, nato a Vibo Valentia (VV), il 29.11.1986, 10 anni e 10 mesi;
PRESTIA Domenico, nato a Vibo Valentia il 18.01.1970, 12 anni;
PUGLIESE CARCHEDI Michele, nato a Vibo Valentia il 18.02.1984, 15 anni;
RENDA Vincenzo Alberto Maria, nato a Vibo Valentia il 30.10.1971, 10 anni e 10 mesi;
RIZZO Giovanni, nato a Cinquefrondi (RC), 29.10.1982, 12 anni e 6 mesi;
SACCHINELLI Saverio, nato a Vibo Valentia il 17.07.1982, 16 anni
SALAMO’ Giuseppe Antonio, nato a Tropea il 23.06.1980, 4 anni
SCALAMANDRÈ Fabio, nato a Vibo Valentia il 14.04.1976, Assoluzione;
SCRIVA Giuseppe, nato a Reggio Calabria il 14.01.1960, 12 anni;
Lulezim Shkurtaj, nato in Albania il 27.05.1987, 14 anni;
SOLANO Raffaele, nato a Vibo Valentia il 19.10.1980, Assoluzione;
TAVELLA Pasquale, nato a Vibo Valentia (VV), il 19.01.1986, 12 anni e 6 mesi;
TULOSAI Salvatore, nato a Vibo Valentia, il 07.05.1959, 12 anni
VANACORE Paolo nato a Vico Equense (NA) il 12.09.1971, 4 anni e 12mila euro di multa;
VARDE’ Francesco, nato a Nicotera (VV) il 01/12/1952, 6 anni e 5000 euro di multa;
VECCHIO Giovanni, nato a Nicotera (VV) il 07.09.1958, 6 anni;
VITRO’ Luigi Leonardo, nato a Vibo Valentia il 06.11.1974, 4 anni e 12mila euro di multa.
La parola passerà al nutrito collegio difensivo a partire dal prossimo 12 marzo.
Nel collegio difensivo gli avvocati Vincenzo Cicino, Marianna Puntoriero, Sergio Rotundo, Mario Murone, Antonio Crudo, Giuseppe Di Rienzo, Diego Brancia, Francesco Sabatino, Vincenzo Gennaro, Giuseppe Gervasi, Giuseppe Bagnato, Francesco Calabrese, Francesco Lojacono, Giovanni Sisto Vecchio, Antonino Restuccia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x