Ultimo aggiornamento alle 16:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la sentenza

Cosenza, sette condanne in abbreviato per le “Gazze Ladre”

La decisione del gip del Tribunale di Cosenza, Salvatore Carpino, dopo oltre cinque ore di camera di consiglio. Pene tra tre e sei anni

Pubblicato il: 02/03/2021 – 17:03
di Fabio Benincasa
Cosenza, sette condanne in abbreviato per le “Gazze Ladre”

COSENZA Il gip del Tribunale di Cosenza, Salvatore Carpino dopo oltre cinque ore di camera di consiglio, preceduta da due ore di dibattimento, ha condannato tutti gli imputati che hanno fatto ricorso al rito abbreviato nel processo scaturito dall’inchiesta “Gazze ladre”. In particolare, Cosimo Passalacqua (in collegamento telefonico da Barcellona Pozzo di Gotto) è stato condannato a 3 anni e 2 mesi di reclusione a cui si aggiungono una multa di 800 euro, il pagamento delle spese processuali e l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Francesco Mancini è stato condannato a 3 anni di reclusione, 1.000 di multa, il pagamento delle spese processuali e interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Per Giuseppe Bevilacqua, il gip ha disposto la pena di 4 anni e 4 mesi di reclusione, 1.200 euro di multa e l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Pena minore quella disposta per Giuseppe Drago (2 anni di reclusione e 600 euro di multa). Carmine Guarnieri è stato condannato a 3 e 8 mesi di reclusione, al pagamento di 6.000 euro di multa ed è stato interdetto dai pubblici uffici per 5 anni. Pena leggermente più lieve quella disposta nei confronti di Fabrizio Naccarato (3 anni e 2 mesi di reclusione, multa di 1.200 euro e interdizioni per 5 anni dai pubblici uffici). Infine, la pena più pesante è stata decisa per Mario Berlingeri condannato a 6 anni di reclusione, al pagamento delle spese processuali, di una multa di 6.000 euro e destinatario di un provvedimento di interdizione perpetua dai pubblici uffici.

La posizione della difesa

Il pubblico ministero Giuseppe Visconti ha preso la parola in fase iniziale di dibattimento discutendo la posizione di Cosimo Passalacqua e chiedendo una condanna a tre anni e sei mesi di reclusione e una multa di 1.600 euro. Il legale difensore di Passalacqua, l’avvocato Giuseppe Malvasi, ha respinto ogni accusa addebitata al suo assistito chiedendo l’assoluzione perché “il fatto non sussite”. Stessa posizione assunta anche dagli altri legali degli indagati, gli avvocati Luca Acciardi, Filippo Cinnante, Francesco Santelli e Luca e Francesco Le Pera.

Le “Gazze Ladre”

L’operazione denominata “Gazze Ladre”, condotta nell’agosto del 2020 dai Carabinieri di Cosenza sotto il coordinamento della Procura della Repubblica guidata da Mario Spagnuolo aveva permesso di colpire diversi soggetti residenti nel quartiere di “San Vito”. Furto aggravato, tentato furto con strappo, ricettazione, estorsione, detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, danneggiamento, detenzione illegale di armi, questi i reati contestati. Per Antonio Colasuonno (difeso dall’avvocato Chiara Penna), Maurizio Mirto Abate (difeso dagli avvocati Marco Facciolla e Francesco Muscatello), Emanuel Bevilacqua (difeso dagli avvocati Mariarosa Bugliari e Francesco Tomeo), Massimo Bevilacqua, William Maria Barone (difeso dall’avvocato Cristian Cristiano) il gip del tribunale di Cosenza Salvatore Carpino aveva disposto il rinvio a giudizio. L’udienza di discussione davanti al collegio si terrà il 6 aprile 2021. Hanno scelto il patteggiamento, invece, Francesco Trinni, Duilio Mancini, Francesco Berlingeri e Manuel Bevilacqua.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x