Ultimo aggiornamento alle 21:54
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’idea

Rende, sostegno alle imprese: la proposta della Federazione Riformista

Proposta al sindaco di Rende la rimodulazione dei fondi dell’agenda urbana per aiutare imprese e imprenditori in difficoltà

Pubblicato il: 08/04/2021 – 14:16
Rende, sostegno alle imprese: la proposta della Federazione Riformista

RENDE «La pandemia dovuta al Covid-19 sta creando una crisi economica e sociale senza precedenti. Come Federazione Riformista abbiamo nuovamente proposto al sindaco di Rende, l’idea di rimodulare i fondi dell’agenda urbana in questa delicata crisi economica e sociale dovuta alla pandemia». E’ quanto sostiene in una nota il consigliere comunale di Rende, Sandro Principe. «È già trascorso un anno da quando la pandemia da Covid-19 ha colpito i nostri territori, provocando morti, tantissimi contagiati, notevoli danni economici a numerose aziende operanti nel complesso tessuto economico-produttivo della nostra città, dove la mancanza di una politica volta alla tutela di imprese operanti in tutti i settori, ha fatto più danni che altrove. Infatti – continua – sono numerose le attività commerciali, produttive, agricole ed artigianali che si trovano in gravi difficoltà, al punto da provocare, a volte, la chiusura degli esercizi».

Le proposte

1) Nove milioni e mezzo di euro a sostegno della aziende, con almeno 3 dipendenti, anche di nuova formazione, nei settori industriali, dell’artigianato, anche artistico, dei servizi, del commercio, della cultura e delle libere professioni: 100mila a fondo perduto per azienda, di cui 48.600 euro per investimenti finalizzati a migliorare il funzionamento aziendale, compreso l’acquisto di nuovi macchinari; i restanti 51.400 euro per l’assunzione per due anni di tirocinanti, di età inferiore a 40 anni. In caso di domande eccedenti le disponibilità finanziarie, prevedere di soddisfare prioritariamente le imprese di nuova formazione che impieghino almeno 2 giovani di età inferiore ai 35 anni. A parità di condizioni sarà considerato, per l’ammissione al contributo, l’impegno a mantenere in organico uno o più tirocinanti. Ai tirocinanti sarà pagata una retribuzione di 650 euro al mese per due anni.

2) Due milioni di euro per favorire la nascita e sostenere l’impresa sociale: a ogni impresa saranno attribuiti 154.000 euro a fondo perduto, di cui 54.000 per investimenti, per migliorare la funzionalità dell’azienda e 100.000 da utilizzare per voucher per gli utenti sociali. A ogni utente sarà assegnato un voucher di 300 al mese, per due anni. Si prevede di assegnare il contributo a 13 aziende e i voucher a 182 utenti sociali assistiti. Per utenti sociali s’intendono: disabili, invalidi civili oltre il 70%, anziani e cittadini meno abbienti che hanno subito gravi infortuni, per godere della fisioterapia.

3) Un milione per sostenere disoccupati privi di altre provvidenze e famiglie in notevole difficoltà economica: 500 euro al mese per un anno ai lavoratori senza Cig, reddito di cittadinanza o altre provvidenze. Tale parte della misura impegna 500.000 euro; 250 euro al mese per buoni spesa, per un anno, alle famiglie in condizioni disagiate. Tale parte della misura impegna i restanti 500.000 euro. Si prevede l’utilizzo della misura per 83 lavoratori e per 166 famiglie. «Ci auguriamo – sottolinea Principe – che queste nostre idee vengano prese in considerazione dal signor sindaco e dalla sua maggioranza, per assumere le decisioni volte ad alleviare disagi e sofferenze, favorendo un approfondito confronto tra le forze politiche che siedono in Consiglio Comunale e i rappresentanti del mondo produttivo e della solidarietà. A nostro modesto avviso, l’auspicato confronto è reso ancora più urgente dal rischio di perdere i fondi europei dell’agenda urbana, in considerazione che nulla è stato fatto in questi anni per attuare il POR 14/20».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb