Ultimo aggiornamento alle 15:48
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

“Un eco dallo Jonio”

La Regina: «All’Asp mancavano motivazioni ed etica per far bene»

Ospiti del talk su L’Altro Corriere Tv il commissario dell’Asp di Cosenza e l’ex sindaco di Rossano, Stefano Mascaro: «Stasi dovrebbe autodenunciarsi»

Pubblicato il: 09/04/2021 – 17:16
La Regina: «All’Asp mancavano motivazioni ed etica per far bene»

CORIGLIANO ROSSANO Riorganizzazione dell’Azienda sanitaria provinciale, atto aziendale, interventi negli spoke di Corigliano Rossano, Paola Cetraro e Castrovillari, posti letto, personale, emergenza covid e campagna vaccinale. Il commissario dell’Asp spazierà a tutto tondo sui temi caldi della sanità nella trasmissione prodotta dal Corriere della Calabria e L’Altro Corriere Tv, Un eco dallo Jonio, il talk che racconta il nord est calabrese.
Vincenzo La Regina, ospite di Luca Latella in modalità remoto, farà il punto, partendo dalla situazione in cui versa l’Asp e poi quantificherà l’impegno che la nuova governance dell’azienda sta profondendo.
Nella seconda parte della trasmissione, negli studi di Corigliano Rossano, ci sarà Stefano Mascaro, già sindaco di Rossano, per un’analisi dell’agone politico e per raccontare quanto accaduto attorno al proscioglimento dall’ipotesi di reato di abuso d’ufficio, scaturito da un esposto in Procura presentato da un gruppo di consiglieri comunali opposizione nel 2018, fra cui, l’oggi sindaco, Flavio Stasi.

La Regina: «Mancavano motivazioni ed etica per far bene»

«La mia è una vera e propria sfida – dirà inizialmente Vincenzo La Regina, fra i tanti argomenti affrontati – perché l’Asp di Cosenza è un’azienda complessa per dimensione, numero di abitanti, differenze territoriali. A ciò va aggiunta l’assenza di una governance stabile, se consideriamo che negli ultimi tre anni si sino susseguiti sette commissari. Tutto questo non ha aiutato ad offrire una risposta sanitaria adeguata, nel soddisfacimento dei livelli essenziali di assistenza e nell’equilibrio economico. È poi c’è il problema della carenza del personale. Quello ancora in servizio ha subito, dal punto di vista culturale, la percezione che non c’erano motivazioni ed etica per produrre prestazioni di qualità».

Mascaro: «Stasi dovrebbe autodenunciarsi»

A seguire l’ex sindaco Mascaro, colpito da un avviso di garanzia e prosciolto proprio nei giorni scorsi per aver avviato la procedura amministrativa di nomina un dirigente pro tempore, punzecchierà l’attuale primo cittadino di Corigliano Rossano. 

«Se ha denunciato me, dovrebbe autodenunciarsi. Il sindaco sta attuando le stesse procedure, a differenza che lui ha già nominato tre dirigenti, ma presto saranno quattro, mentre io mi sono fermato prima di affidare quell’incarico perché stava sopravvenendo la fusione».
Com’è nel suo stile, senza troppi peli sulla lingua, Mascaro esaminerà punto per punto l’operato dell’amministrazione comunale, bocciandola, sostanzialmente, su tutta la linea.

L’appuntamento è per questa sera a partire dalle 21,00 su L’Altro Corriere Tv (canale 211 del digitale terrestre), sulla pagina Facebook ed in streaming sul Corriere della Calabria.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x