Ultimo aggiornamento alle 14:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la manifestazione

«Più fondi al Sud o voteremo no al Recovery Plan»

Sindaci a Napoli per manifestare (con Al Bano testimonial). Magorno: «Sia la Liberazione dalle divisioni». Carfagna: «Le risorse ci sono»

Pubblicato il: 25/04/2021 – 12:52
«Più fondi al Sud o voteremo no al Recovery Plan»

NAPOLI Fascia tricolore al petto e un testimonial d’eccezione come compagno di lotta, Al Bano Carrisi, i sindaci del Mezzogiorno si sono radunati a Napoli per rivendicare una equa ripartizione dei fondi del Recovery Plan. Ripartizione che sostengono «penalizzerebbe il Sud in favore delle regioni settentrionali disattendendo così i criteri indicati da Bruxelles basati su Pil, popolazione e disoccupazione». Circa ottanta i primi cittadini provenienti da tutte le regioni del Sud che si sono ritrovati in piazza del Plebiscito rispondendo all’appello della rete Recovery Sud, il movimento partito dal basso, e alimentato col passaparola, che raccoglie oltre 500 sindaci di comuni grandi e piccoli. A dare loro il benvenuto il primo cittadino di Napoli, Luigi de Magistris, che ha spiegato le ragioni della protesta: «Al Mezzogiorno spetterebbe il 60% delle risorse – ha sottolineato – mentre stiamo al 40%, sono 60 miliardi in meno. Se il Paese vuole rimanere unito deve vedere nel Mezzogiorno non una zavorra ma una grande opportunità di riscatto».
«Di fronte alle ingiustizie – le parole di Al Bano – è giusto lottare. Sono grato al Nord dove ho avuto quello che sognavo, ma tornando al Sud ho visto che ci sono delle ingiustizie che vanno frenate. Il Sud va difeso e va trattato come il resto del Paese». La protesta dovrebbe approdare presto a Roma: i sindaci hanno già incontrato la ministra Carfagna e incontreranno la sottosegretaria Bellanova.

Al Bano alla manifestazione di Napoli

«No al Recovery Plan»

«A Napoli con i sindaci del Recovery Sud, uniti al di là delle appartenenze per il bene dei cittadini. Siamo qui, nella città Medaglia d’Oro al Valor Militare per la lotta al nazifascismo, perché vogliamo che questo 25 aprile sia la Liberazione delle divisioni tra Nord e Sud. Sia dato al Sud ciò che è del Sud. Siamo stanchi di essere la parte residuale del Paese, sono pronto a non votare il Recovery Plan se non ci sarà destinato quello che ci spetta». Così il senatore di Italia Viva, Ernesto Magorno, presente in piazza a Napoli alla manifestazione dei Sindaci del Recovery Sud.

«Per il Sud le risorse ci sono»

Sul tema è intervenuta anche la ministra per il Sud e la Coesione sociale Mara Carfagna. «Ai sindaci del Sud che oggi si riuniscono a Napoli vorrei dire: ieri sera è stato varato un
piano che consegna alle amministrazioni meridionali 82 miliardi da spendere in 5 anni. È una cifra enorme – spiega Carfagna –, superiore a quella che erogò la vecchia Cassa del Mezzogiorno, e che si aggiunge a fondi UE e FSC. Rende possibile, se investita bene e investita tutta, di far crescere nei prossimi 5 anni il Pil del Sud più di quello del resto d’Italia. Oltre il 22 per cento per il Sud, contro una media nazionale del 15. I cittadini meridionali – ma non solo loro, la questione riguarda tutti gli italiani – si aspettano idee, progetti, azioni energiche per evitare che questa enorme cifra resti sulla carta e diventi l’ennesima occasione perduta».
«Le amministrazioni del Sud – continua la ministra – avranno a breve 2800 nuovi assunti, altamente specializzati, per gestire la programmazione», aggiunge. «Sono allo studio task force ministeriali per fornire ulteriore supporto. È tempo di chiudere le polemiche di retroguardia e impegnarci tutti nella fattiva costruzione di un Mezzogiorno con più servizi sociali, più asili, più scuole a tempo pieno, imprese più solide, porti competitivi a livello internazionale, collegamenti veloci e di “qualità europea”. Tutto il resto appartiene a vecchie lamentazioni che dobbiamo avere il coraggio di lasciarci alle spalle».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x