Ultimo aggiornamento alle 20:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la nota

Nocera, Armando Motta si dimette. «Evitare lo scioglimento». L’opposizione lascia

La lettera del presidente del consiglio comunale: «Via Cardamone e Grandinetti». E la minoranza abbandona l’assemblea

Pubblicato il: 06/05/2021 – 12:33
Nocera, Armando Motta si dimette. «Evitare lo scioglimento». L’opposizione lascia

NOCERA «Le gravi vicende che stanno riguardando l’amministrazione comunale di Nocera Terinese impongono al sottoscritto, nel ruolo istituzionale di Presidente del Consiglio Comunale, una doverosa riflessione pubblica, che chiarisca definitivamente le posizioni e le responsabilità in campo». A scriverlo è il presidente del Consiglio comunale di Nocera, Armando Motta, che ha depositato ufficialmente le proprie dimissioni ma che in una nota diffusa a pochi giorni dal blitz della Dda di Catanzaro che ha colpito e scosso duramente la comunità. «Il sottoscritto – com’è noto – è da mesi in rotta di collisione con la maggioranza in consiglio comunale. I primi scontri – scrive Armando Motta – sono iniziati già qualche mese dopo la vittoria elettorale e hanno riguardato scelte politico amministrative che non ho ritenuto di avallare, e che hanno condotto la mia persona ad un progressivo isolamento politico e personale da parte di quasi tutta la coalizione di maggioranza che governa il Comune di Nocera».
«Infatti pensavo, e continuo a pensare, – si legge nella nota – che ogni atto e azione politico-amministrativa dovesse essere informato ad una rigida azione sul terreno della trasparenza e della legalità, al contrario di ciò, ho dovuto constatare che tale mio intendimento ha provocato progressivamente delle reazioni politiche che sono sfociate fino alla richiesta di dimissioni, formalizzate in un documento di maggioranza nel corso di un convulso consiglio comunale». «La responsabilità politica e istituzionale nei confronti della cittadinanza, – continua – ha fatto sì che personalmente non mi piegassi a questa forzatura, nonostante l’amarezza personale per l’evolversi delle vicende giudiziarie e nonostante il mio precario stato di salute (noto a tutti) in cui versavo. Oggi siamo giunti all’epilogo di una storia annunciata, che avevo paventato e per la quale avevo più volte messo in guardia il sindaco e le persone a lui più politicamente vicini». «In questo senso, ragionevolezza e responsabilità politica – continua Armando Motta – avrebbero voluto che anche il vice sindaco presentasse le dimissioni – anche da consigliere comunale – nell’immediatezza dei fatti giudiziari che sono rimbalzati alle cronache locali e nazionali. Allo stesso modo penso che le dimissioni vadano chieste all’altro consigliere comunale coinvolto». «Questa – conclude il presidente del Consiglio comunale di Nocera – la strada maestra per tentare di evitare a Nocera l’onta dello scioglimento per infiltrazione mafiosa. Ciò non è accaduto e ne prendiamo atto amaramente, non solo nella mia qualità istituzionale, ma anche come semplice cittadino nocerese».

Si dimettono i consiglieri di opposizione

L’opposizione, guidata dall’ex sindaco Fernanda Gigliotti, ha intanto presentato in maniera compatta le dimissioni per “spingere” verso la chiusura dell’esperienza amministrativa. Assieme a Gigliotti lasciano Vittorio Matteo Macchione, Saverio Russo e Gianluca Filandro. I quattro, nei giorni scorsi, quando la bufera giudiziaria si è abbattuta sul centro del Medio Tirreno, hanno diffuso una nota in cui parlavano di «scenari inquietanti nella vita politica e amministrativa del nostro paese» e «ombre oscure gettate dall’inchiesta Alibante della Dda di Catanzaro sui risultati delle ultime elezioni comunali. La nostra preoccupazione – spiegavano – è quella che, se l’impianto accusatorio dovesse essere confermato, tutta la nostra comunità sarà chiamata a pagare un prezzo altissimo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb