Ultimo aggiornamento alle 23:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Il blitz

Escalation criminale a Rossano, arrestati zio e nipote

I carabinieri sono intervenuti questa mattina all’alba nel centro storico. In manette sono finiti un 42enne e un 23enne

Pubblicato il: 27/07/2021 – 11:39
Escalation criminale a Rossano, arrestati zio e nipote

CORIGLIANO ROSSANO I carabinieri della stazione di Rossano hanno arrestato questa notte, due persone, in esecuzione di un’ordinanza della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro (procuratore aggiunto Vincenzo Capomolla, sostituto Stefania Paparazzo).
Tre auto di militari hanno eseguito gli arresti di S.G., 42 anni, e S.G., 23 anni, zio e nipote, nelle loro abitazioni situate nel centro storico di Rossano. Tra le ipotesi di accusa associazione mafiosa, lesioni aggravate, violenza privata, incendio doloso. I due sono stati trasferiti al carcere di Cosenza.
A richiamare l’interesse della Dda l’escalation di episodi criminali registrati in città nelle ultime settimane: diversi pestaggi fra cui quello a Gennarino Acri fratello del boss Nicola Acri, da qualche tempo collaboratore di giustizia e auto date alle fiamme in pieno centro e nel pomeriggio, per quello che gli inquirenti starebbero inquadrando come una guerra in atto per il controllo del territorio. (lu.la)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb