Ultimo aggiornamento alle 22:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la decisione

Crotone, Tesoriere saluta FdI. «Scelte del partito inaccettabili»

In una nota scrive: «La mia scelta è determinata da una gestione del partito stesso con metodi del tutto contrari ai principi democratici»

Pubblicato il: 06/09/2021 – 13:35
di Gaetano Megna
Crotone, Tesoriere saluta FdI. «Scelte del partito inaccettabili»

CROTONE Andrea Tesoriere non è più il capogruppo di Fratelli d’Italia nel consiglio comunale di Crotone. Questa mattina ha protocollato la comunicazione ufficiale delle sue dimissioni da capogruppo e dal gruppo di FdI al presidente del consiglio comunale della città pitagorica, Giovanni Greco.
In una nota, Tesoriere scrive: «La mia scelta, sofferta in parte, è determinata da una gestione del partito stesso con metodi del tutto contrari ai principi democratici ai quali si ispira il mio operato di uomo e di politico». Non c’era o forse non c’è mai stato feeling con il segretario provinciale Michele De Simone, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato la sua esclusione o quella del padre, Ottavio Tesoriere, dalla lista dei candidati al consiglio regionale della Calabria.
Il padre Ottavio, dopo il rifiuto, si è candidato nella lista di Forza azzurri, che sostiene Roberto Occhiuto. Quando si è aperta la discussione delle candidature i Tesoriere avevano chiesto un posto nella lista, che è stato però negato. Questo almeno si è detto in quella fase. «La mia posizione, come anche quella di altri dirigenti del partito, – si legge nella nota dell’ex capogruppo – è di assoluto imbarazzo e contrarietà per le modalità di gestione anche a causa della assoluta mancanza di confronto e dialogo interno sulle decisioni che sembrano più vicine a quelle di un gruppo che vuole mantenere esclusivamente il suo status quo».
Continuando, l’ex capogruppo scrive: «Inaccettabili sono state, per ultimo, le decisioni intraprese dal partito nella scelta delle candidature alle prossime competizioni elettorali, tese, come già più volte palesato negli incontri interni, a favorire una candidatura di «servizio funzionale per altri territori lontani dalla provincia Crotonese». Fratelli d’Italia alla fine, quindi, ha deciso di puntare sulla candidatura di De Simone e Ottavio Tesoriere correrà con «la lista del presidente».
In caso di elezione per Tesoriere sarebbe un ritorno in consiglio regionale, essendo stato consigliere dal 2000 al 2005, quando presidente dell’esecutivo regionale era Giuseppe Chiaravalloti. Era stato eletto nella lista di Forza Italia quando la legge attribuiva alla provincia di Crotone una quota di consiglieri da eleggere. La nuova legge elettorale ha accorpato dal punto di vista elettorale le province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia (ex provincia di Catanzaro) non riservando per le due realtà meno popolose (Crotone e Vibo Valentia) quote di rappresentanza nel consiglio regionale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb