Ultimo aggiornamento alle 23:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

il riconoscimento

Cosenza, cittadinanza onoraria agli Ufficiali dell’Esercito impegnati nella lotta al Covid

La cerimonia si è tenuta a Palazzo dei Bruzi. Premiato l’impegno di donne e uomini nella realizzazione dell’ospedale da campo di Vaglio Lise

Pubblicato il: 09/09/2021 – 12:28
Cosenza, cittadinanza onoraria agli Ufficiali dell’Esercito impegnati nella lotta al Covid

COSENZA Il salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi ha ospitato la cerimonia di consegna delle cittadinanze onorarie conferite dal Consiglio comunale agli Ufficiali dell’Esercito italiano che hanno dato un prezioso e decisivo contributo all’azione di contrasto all’emergenza sanitaria causata dalla pandemia, concorrendo alla realizzazione dell’Ospedale militare da campo allestito nell’area della stazione ferroviaria di Vaglio Lise. La struttura campale è stata (dal primo dicembre 2020) messa a disposizione della comunità cosentina, ma anche di tutta la provincia di Cosenza, in una prima fase per alleviare la pressione sofferta dall’ospedale dell’Annunziata, e, in una seconda fase, dopo la riconversione in centro vaccinale, per consentire alla popolazione di sottoporsi alla somministrazione dei vaccini.

Mario Occhiuto – Sindaco di Cosenza

La consegna delle pergamene

Le pergamene relative alle cittadinanze onorarie sono state ufficialmente consegnate nel corso della cerimonia tenutasi questa mattina. Gli Ufficiali dell’Esercito che hanno ricevuto la cittadinanza sono: il Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo (oggi assente), il Tenente Generale Antonio Battistini, il Colonnello Alfonso Zizza, il Colonnello Michele Tirico, il Tenente Colonnello Michele Ricci e il Colonnello Francesco Rizzo. Il Generale Francesco Paolo Figliuolo, impossibilitato a partecipare alla cerimonia, ha delegato al ritiro dell’onorificenza il Tenente Generale Antonio Battistini. Nel corso del saluto di benvenuto, il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, ha dato lettura delle motivazioni del conferimento delle cittadinanze onorarie, prima della consegna delle pergamene, e ricordato lo «straordinario e prezioso impegno di donne e uomini dell’esercito nella dura battaglia contro il Covid». Gli Ufficiali dell’Esercito, hanno espresso riconoscenza nei confronti di tutti i cittadini di Cosenza ricordando i mesi difficili che li hanno visti in prima linea nelle operazioni di contrasto alla pandemia all’interno della struttura campale di Vaglio Lise.

Gli Ufficiali dell’Esercito impegnati nella lotta al Covid a Cosenza

L’appello a vaccinarsi

«Siamo orgogliosi – ha detto il Tenente Generale Antonio Battistini – del riconoscimento dedicato agli operatori sanitari e militari che hanno lavorato e stanno lavorando a Cosenza. Speriamo di tornare presto alla normalità e invito tutti a vaccinarsi. Lo dico da ex paziente Covid, che ha vissuto sulla propria pelle gli effetti della malattia».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x