Ultimo aggiornamento alle 22:46
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

il monitoraggio

Incidenza e tasso di positività sempre all’insù, la nuova “corsa” del Covid in Calabria

I dati calabresi in genere superano quelli nazionali: positiva riduzione dei ricoveri ma gli altri indicatori segnalano un costante aumento

Pubblicato il: 09/09/2021 – 21:24
Incidenza e tasso di positività sempre all’insù, la nuova “corsa” del Covid in Calabria

CATANZARO Calabria sempre zona bianca, ma il Covid 19 nella nostra regione presenta sempre indicatori tra i più alti d’Italia. Diminuiscono i ricoveri e di conseguenza la pressione sugli ospedali calabresi, ma per il resto i dati in Calabria sono in costante aumento. Lo certificano del resto i report e i provvedimenti nazionali e regionali. La “fotografia” del contagio ad oggi in Calabria è in bianco e nero. In primo luogo, il numero dei casi positivi giornalieri, che si è ormai attestato da alcuni giorni a ben oltre 200. Un dato che si riflette sul tasso di positività, che vede la Calabria molto al di sopra della media nazionale: oggi quest’ultima è all’1,9%, in Calabria invece è al 7,614%, con una crescita rispetto a 24 ore (e nei giorni scorsi nella nostra regione si è toccato anche il 10%). A livello regionale poi fa febe quanto contenuto nell’ultima ordinanza del presidente facente finzioni della Giunta, Nino Spirlì, quella di ieri relativa all’istituzione della zona rossa a San Luca e nella proroga delle misure restrittive a Ciminà: «I dati epidemiologici e di monitoraggio disponibili a livello regionale – si legge nell’ordinanza – registrano negli ultimi 7 giorni per la Regione Calabria un valore dell’incidenza per 100.000 abitanti superiore a 100, con trend stabile e classificazione di rischio moderato. In  particolare nella provincia di Reggio Calabria, i dati di incidenza degli ultimi 7 giorni, hanno raggiunto un valore superiore a 150 per 100.000 abitanti. La circolazione della variante cosiddetta “Delta”, stimata nel territorio regionale e nazionale con valori di prevalenza prossimi al 100% e, pertanto, nettamente predominante, nonché la campagna vaccinale ancora non completata e con fasce di popolazione non immunizzate, impongono di mantenere alto il livello di attenzione…». In più, prosegue l’andamento a strappi della campagna vaccinale, che vede la Calabri penultima nel rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate (questa mattina era all’82,2% mentre la media nazionale era all’87,2%), in più sono ancora migliaia i calabresi in attesa di prima dose nella fascia over 50 e tra gli operati scolastici. A fronte di questo quadro critico, conforta comunque la riduzione odierna del numero dei ricoveri, che nel complesso sono i ricoveri sono 184 (-8 rispetto a ieri), di cui 13 in terapia intensiva (-3): secondo la rilevazione di Agenas, la Calabria ha visto scendere oggi l’occupazione sia nelle terapie intensive (-2%) che nell’area medica (-1%), ma le percentuali calabresi sono comunque superiori a quelle nazionali (in Calabria sono al 7%, rispetto al 6% per le rianimazioni, e al 18%, rispetto al 7%, per l’area medica, in quest’ultimo caso la Calabria è ben sopra la soglia di riccio nazionale).

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb