Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

il dibattito

Graziano: «Bruni orgoglio calabrese, de Magistris ciarlatano in cerca di occupazione»

Il commissario del Pd commenta le parole del sindaco di Napoli: «Atteggiamento da regime fascista». Oddati: «È imbarazzante». La solidarietà di Misiti (M5S)

Pubblicato il: 10/09/2021 – 14:40
Graziano: «Bruni orgoglio calabrese, de Magistris ciarlatano in cerca di occupazione»

CATANZARO «Bruni esempio di orgoglio calabrese nel mondo. de Magistris un ciarlatano in cerca di occupazione politica. Non vivendo la Calabria, tra le altre cose, de Magistris non conosce il vissuto di Amalia Bruni e l’importanza mondiale delle sue scoperte scientifiche». Lo dichiara il commissario del Partito Democratico della Calabria, Stefano Graziano.
«Si rilegga – continua il commissario – le parole di Rita Levi Montalcini su di lei e, tra qualche probabile imbarazzo, forse riuscirà a percepire il valore del lavoro che ha messo in campo, scegliendo di restare in Calabria e dando lustro a tutta la regione. Un orgoglio ed un esempio per i calabresi. Certo, a suo modo anche lui è un esempio per la sua città. Un esempio di disastro amministrativo, però. Napoli, infatti, si ritrova con un buco economico di miliardi di euro e con una raccolta differenziata al di sotto della media nazionale di circa venti punti percentuali, dopo un ciclo amministrativo decennale da lui guidato».
«Nel disperato tentativo di guadagnare visibilità – aggiunge – è disposto a negare studi scientifici e scoperte mondiali che oggi permettono a tanti malati di Alzheimer di vivere meglio e più a lungo. Quando denigra il lavoro di Amalia Bruni, dà uno schiaffo in faccia a chi è affetto da tale malattia ed alle loro famiglie. Nemmeno i fascisti sarebbero arrivati a tanto, denigrare la scienza per una becera contesa politica! Riflettano i suoi candidati che da sempre nella loro vita hanno difeso i più deboli, mettere dentro il tritacarne chi ha curato migliaia di calabresi senza pretendere da loro un solo euro è da regime della peggiore specie!»

Oddati: «de Magistris è imbarazzante»

«De Magistris è imbarazzante. Ha attaccato vilmente Amalia Bruni accusandola di essersi candidata per farsi finanziare dalla Regione Calabria». Anche Nicola Oddati, componente della segreteria nazionale del Partito Democratico, interviene sulle dichiarazioni del sindaco di Napoli, in difesa di Bruni.
«Amalia è una ricercatrice che avrebbe potuto fare una fortuna all’estero o anche solo operando come specialista medico nel privato. Non l’hai mai fatto. Mai. È rimasta in Calabria e ha dato il suo contributo alla ricerca medica. E De Magistris invece cos’ha fatto? Ha ingigantito il debito di Napoli, ha peggiorato ogni servizio comunale, non ha dato uno straccio di visione alla città. E dulcis in fundo, vedendo la nave che affondava ha fatto fagotto ed è partito per la Calabria, candidandosi a Presidente di Regione mentre è ancora sindaco di Napoli. Voleva fare la rivoluzione, voleva “scassare”. Ha solo scassato Napoli».
E conclude: «Chi cerca un lavoro perché rischia di non averne più uno è lui e lo ha dimostrato in questi mesi. Si vergogni per l’attacco scomposto e il suo modo di agire. Le sue parole sono imbarazzanti quanto la sua candidatura».

Misiti (M5S): «Un attacco scomposto»

«La politica è ascolto, confronto e visione futura. É misurarsi sul campo con i propri avversari sulla base di programmi validi ed esperienze di governo. Quando i primi mancano e le seconde hanno disseminato solo disastri è facile cadere preda di stati d’ansia e nervosismo, che sfociano sovente nell’ignobile ricorso all’insulto nei confronti dei propri avversari politici. Niente di più facile e greve: non potendo smontare un ragionamento, si smonta il ragionatore. Ecco perché esprimo la mia piena solidarietà alla candidata presidente alla Regione Amalia Bruni, vittima di volgari e beceri attacchi personali da parte di chi, come il sindaco di Napoli, si sente mancare la terra sotto i piedi e ha ben compreso, tardivamente, di non avere nessuna chance d’incidere nella sfida elettorale del 3 e 4 ottobre prossimi. I calabresi facciano buon uso del loro voto, lo facciano pesare, non lo sprechino inutilmente e lo indirizzino verso coloro che, come Amalia Bruni, hanno dimostrato coi fatti di avere a cuore la terra di Calabria dedicandole 40 anni della propria vita professionale». Lo afferma in una nota il coordinatore regionale per il Movimento 5 stelle Massimo Misiti.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb