Ultimo aggiornamento alle 12:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Spari a Vibo, dal carcere ai domiciliari i due presunti responsabili

Misura cautelare alleggerita per Antonio Ciliberto e Vincenzo Porretta. L’accusa ora è di lesioni aggravate dall’uso di un’arma da fuoco

Pubblicato il: 12/11/2021 – 14:13
Spari a Vibo, dal carcere ai domiciliari i due presunti responsabili

VIBO VALENTIA Sono stati trasferiti dal carcere ai domiciliari i vibonesi Antonio Ciliberto, 38 anni, e Vincenzo Porretta, 47 anni, i presunti responsabili della gambizzazione avvenuta nel tardo pomeriggio del 9 novembre a Portosalvo, e che ha portato al ferimento dei due cognati Aldo Barbieri e Pietro Perugino, entrambi 42enni e residenti a Pannaconi di Cessaniti. Il gip del Tribunale di Vibo, Marina Russo, ha infatti accolto la tesi difensiva degli avvocati Marcello Scarmato e Nazzareno Latassa, nel corso dell’udienza di convalida del fermo ieri nel carcere di Vibo, rigettando la richiesta avanzata dalla Procura, tramite il pm Maria Cecilia Rebecchi, cha aveva invece chiesto che i due restassero in carcere. La nuova accusa formulata, infatti, è di «lesioni aggravate dall’uso di un’arma da fuoco» e non più tentato omicidio, portando così all’alleggerimento delle misure cautelari. 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x