Ultimo aggiornamento alle 22:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Appello

Asp Catanzaro, Laghi e Lo Schiavo: «Garanzie per la proroga degli infermieri precari»

I due consiglieri regionali hanno incontrato i vertici dell’Azienda sanitaria: «Mandarli a casa sarebbe una scelta politica immorale, offensiva, ipocrita e dannosa»

Pubblicato il: 21/11/2021 – 14:58
Asp Catanzaro, Laghi e Lo Schiavo: «Garanzie per la proroga degli infermieri precari»

CATANZARO «Il vertice dell’Asp di Catanzaro, Ilario Lazzaro, ci ha assicurato la propria volontà di individuare al più presto soluzioni che consentano la proroga del contratto degli infermieri precari impegnati nell’emergenza Covid, cui siamo solidali e vicini in concreto». È quanto affermano, in una nota, i consiglieri regionali Ferdinando Laghi e Antonio Lo Schiavo, del Polo civico De Magistris Presidente. «Abbiamo ritenuto doveroso e urgente – spiegano i due consiglieri regionali – occuparci della situazione di rischio, già messa in luce dal sindacato Usb, di questi infermieri, il cui contratto con l’Asp è prossimo alla scadenza. Mandarli a casa sarebbe una scelta politica immorale, offensiva, ipocrita e dannosa. La risalita dei contagi e la scontata prosecuzione dello stato di emergenza obbligano tutte le forze politiche a salvaguardare il lavoro del personale sanitario assunto a tempo determinato per fronteggiare il Covid, sia con la proroga dei contratti che con la successiva stabilizzazione, già prevista nel testo bollinato della legge di Bilancio, ma con limitazioni di spesa che vanno rimosse dalle forze politiche presenti nel parlamento nazionale».
«Questo è il momento adatto – rimarcano i due esponenti di De Magistris Presidente – per pretendere che il governo nazionale rimedi ad anni di tagli devastanti alla sanità pubblica e alle gravissime carenze di personale che soffocano il diritto alla salute, soprattutto dei residenti in Calabria. Ci appelliamo quindi ai parlamentari calabresi e ai colleghi consiglieri regionali, perché al governo Draghi – concludono Laghi e Lo Schiavo – arrivi subito una richiesta forte e netta: la proroga e la stabilizzazione lavorativa degli eroi del Covid sono un dovere morale e politico di tutte le rappresentanze istituzionali, una necessità assoluta per l’intera Calabria».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x