Ultimo aggiornamento alle 12:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

(auto)candidatura

Magorno si propone (a Occhiuto) per la Presidenza della Provincia di Cosenza

Il senatore si offre al centrodestra: «Data disponibilità al governatore». Ma in terra bruzia i renziani sono vicini allo schieramento riformista

Pubblicato il: 19/12/2021 – 18:13
Magorno si propone (a Occhiuto) per la Presidenza della Provincia di Cosenza

COSENZA Finirà come la (tentata e poi ritirata) candidatura a governatore della Regione o questa volta Ernesto Magorno andrà avanti e si proporrà come presidente della Provincia? Nel gioco della politica ci sta tutto, ed è ancora presto per dirlo. D’altra parte Magorno, senatore di Italia Viva e sindaco di Diamante, flirta da mesi con il centrodestra e plaude alle scelte del neo governatore forzista Roberto Occhiuto. Proprio a Occhiuto, addirittura prima che al suo partito, rivolge infatti nella velina – un rigo appena – che fa circolare nel pomeriggio di domenica in cui si dice “pronto a essere candidato a presidente della provincia di Cosenza. Data la mia disponibilità al presidente Occhiuto”. Ed è dunque chiaro che quella “disponibilità” si inscrive nel campo del centrodestra, che attorno a Occhiuto è compatto alla guida della Regione ed è stato coeso nella campagna elettorale vincente per la Cittadella.

La (auto)candidatura arriva, peraltro, nel giorno in cui Alessandro Porco, giovane sindaco di Aprigliano, si afferma nelle elezioni di secondo livello in provincia di Cosenza, alle quali era approdato dopo una scelta appoggiata con decisione dai renziani cosentini (che si riconoscono nel centrodestra) e avversata dalla parte del partito vicina a Magorno. Non è un caso, provando a leggere i segnali che arrivano dai social, che Porco abbia festeggiato con un selfie assieme ad Antonio Palermo, coordinatore provinciale e sindaco di Mendicino tra i più lontani dagli endorsement magorniani per il centrodestra. Proprio Palermo, dalle colonne del Corriere della Calabria, aveva allontanato – in agosto – gli accostamenti al centrodestra con una dichiarazione dai toni netti.  «La stragrande maggioranza degli iscritti di Italia Viva in Calabria – aveva detto – ritiene che il nostro sia un partito riformista collocato nell’alveo della migliore tradizione del centrosinistra italiano. Se dovesse passare la linea paventata a più riprese da diversi organi di stampa in questi giorni di dirigenti locali che sembrerebbe siano affascinati dalle sirene leghiste e si dovesse andare “contro natura” le mie dimissioni da Coordinatore provinciale di Cosenza arriverebbero sulla scrivania dei Presidenti nazionali un secondo dopo». Ora uno dei due referenti regionali del suo partito in Parlamento (l’altro è Silvia Vono) si propone per la presidenza della Provincia. E avanza la candidatura direttamente al governatore targato Forza Italia. Più chiaro di così… (ppp)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x