Ultimo aggiornamento alle 23:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

conferenza stampa

La cultura come rilancio economico per la città, al via il progetto l”Antica Kroton”

Nel 2023 partirà la fase operativa dei lavori che si concluderanno nel 2025. Gli attori dell’azione progettuale sono: Comune, Regione e Ministero

Pubblicato il: 08/02/2022 – 13:55
La cultura come rilancio economico per la città, al via il progetto l”Antica Kroton”

CROTONE «L’amministrazione comunale di Crotone punta sul progetto “Antica Kroton” (la cultura) per il rilancio economico e sociale della città. Questo è l’obietto che si è dato l’esecutivo che governa la città pitagorica, come è emerso nel corso della conferenza stampa, tenutasi questa mattina nella sala consiliare del Comune, che ha registrato la partecipazione del sindaco Enzo Voce, dell’assessore comunale alla Cultura, Rachele Via, e del dirigente del progetto, Antonio Senatore. Nel corso della conferenza stampa è stato fatto il punto sullo stato dell’arte del progetto. Si può entrare nella fase esecutiva perché il 31 dicembre scorso sono state formalmente firmate le convenzioni, dopo l’approvazione delle schede operative. L’atto formale rappresenta il punto di partenza «per dare concretezza sia al disegno globale definito fra Comune, Regione e Ministero dei Beni Culturali , ma soprattutto per avviare concretamente le azioni progettuali». Si entra, quindi, «nella fase operativa del progetto e per questo, nei prossimi giorni, si andrà a sottoscrivere l’accordo quadro con Invitalia, società del ministro delle Finanze che affiancherà l’Amministrazione comunale di Crotone, come centrale di committenza. I prossimi passi, da fare in tempi brevi, riguarderanno l’attuazione degli interventi da realizzare e cioè il crono-programma. Ogni attività sarà condivisa con i portatori di interessi della città, perché il progetto deve segnare la svolta del cambiamento». Dopo la chiusura delle fabbriche e la fine del sogno industriale, Crotone non era più riuscita a individuare un nuovo percorso di sviluppo. Oggi, con “Antica Kroton”, può rilanciarsi “puntando alla cultura” e, quindi, sfruttando adeguatamente i propri beni culturali. Tra le altre cose, il Comune di Crotone ha condiviso «con Massimo Osanna, direttore del Parco archeologico di Pompei, la realizzazione di un nuovo museo archeologico da sviluppare nella parte del mare in continuità con il castello». Un museo che non punta solo ad ospitare reperti, ma che “sia bello in sé”. Si è parlato della realizzazione del nuovo museo per sottolineare il metodo scelto per la realizzazione degli interventi: prima di tutto la qualità. «La cultura bene organizzata può essere il metodo per la ripresa economica» che, al momento, non c’è. Il progetto non ha, quindi, solo l’obiettivo di portare alla luce i tesori archeologici di Crotone, ma anche quello di «diventare un elemento valorizzante: opportunità di crescita e di sviluppo». Su questa linea è stata avviato il lavoro che, in questa prima fase, prevede la realizzazione dei progetti definitivi, poi gli esecutivi e, infine, ci saranno i bandi e l’apertura dei cantieri. Tutto il 2022 sarà dedicato alla fase progettuale, che deve essere di grande livello, e ai bandi e a partire dal 2023 si partirà con  gli interventi che sono di competenza dell’amministrazione comunale. Nel progetto sono coinvolti anche la Regione Calabria e il ministero dei Beni culturali. Entro il 31 dicembre del 2025 tutte le attività dovranno essere concluse. L’obiettivo operativo prevede di realizzare i lavori entro il primo trimestre del 2025 e dedicare il tempo che resta sino alla fine dell’anno alla «valorizzazione di quello che sarà messo in evidenza» utilizzando l’elemento comunicazione. In sostanza, con l’ultima fase, si intende proporre l’offerta turistica della città pitagorica a livello nazionale e internazionale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x