Ultimo aggiornamento alle 11:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

le reazioni

Omicidio Lamezia, Pd: «Ci appelliamo a Lamorgese per stroncare le recrudescenze di criminalità»

Il segretario cittadino: «E’ necessario che la nostra comunità esprima la propria repulsione a questo atto barbaro»

Pubblicato il: 08/03/2022 – 12:49
Omicidio Lamezia, Pd: «Ci appelliamo a Lamorgese per stroncare le recrudescenze di criminalità»

LAMEZIA TERME «Il Pd lametino esprime forte preoccupazione per l’attentato criminale di ieri a Lamezia Terme con esito di un omicidio e due ferimenti. Un atto gravissimo accaduto in pieno centro- si legge in una nota del segretario cittadino Gennarino Masi – e in un orario pomeridiano in cui le strade sono ancora molto popolate. Quanto accaduto dimostra che non possiamo permetterci di abbassare la guardia contro la criminalità mafiosa e che dobbiamo dare il massimo sostegno alle forze dell’ordine ed alla magistratura.
La ripresa degli scontri tra famiglie di ‘ndrangheta o al loro stesso interno, ci deve preoccupare tutti, perché significa che le tante indagini della Dda non riescono purtroppo a estirpare completamente la mala pianta, che risorge come l’araba fenice e continua imperterrita con i suoi loschi affari a soffocare l’economia legale e lo sviluppo delle tante potenzialità inespresse della nostra città. Il fatto che possano accadere tali brutali atti non può lasciarci indifferenti o silenziosi: è necessario che la comunità del nostro territorio esprima senza se e senza ma la propria repulsione per questo atto barbarico che alimenta un clima di insicurezza diffusa nell’intera collettività. La società civile di Lamezia, le nostre istituzioni e tutti i partiti devono mostrare concretamente il loro rifiuto per cercare scongiurare il ritorno di quella cappa criminale che la città ha già subito in passato con gravi ricadute politiche, istituzionali e sociali.
Abbiamo, però, bisogno che anche lo Stato dia un segnale forte per arginare l’ulteriore degenerazione di una situazione già di per sé grave. E per questo ci appelliamo alla Ministra dell’Interno Lamorgese, affinché intervenga per stroncare sul nascere queste recrudescenze malavitose, mettendo in campo risorse e strumenti adeguati e potenziando di uomini e mezzi le dotazioni delle forze dell’ordine e gli organici degli uffici giudiziari al fine di assicurare un adeguato presidio del territorio».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x